Stasera barbecue!

22 agosto 2010 
<p>Stasera barbecue!</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Chiudere in bellezza una giornata di mare organizzando un barbecue in giardino con gli amici? Sì, è proprio un'idea invitante e pure buona: per la salute, oltre che per il palato. Purché carne, pesce o verdure siano accompagnati da condimenti a base di erbe e spezie. Infatti, secondo uno studio condotto da Raymond Thomas dell'Università dell'Ontario Occidentale (Canada), le salse usate per insaporire i cibi cotti al barbecue sono nutrienti e salutari, perché contengono antiossidanti. Perciò aiutano a rimanere giovani e a prevenire infiammazioni, tumori e malattie cardiovascolari e neurovegetative.

Ma per beneficiare al massimo degli effetti di erbe e spezie, bisogna avere un'accortezza: l'esperto canadese invita a utilizzarle all'ultimo momento, ossia a metterne una manciata o (nel caso di salse) a spalmarle, sulle pietanze già servite in tavola e pronte per essere gustate. Perché il procedimento della cottura va a ridurre il contenuto di antiossidanti, dal 45 al 70%. Quindi è inutile procedere con la marinatura e lasciare gli alimenti a insaporirsi in intingoli vari prima di cuocerli? Non del tutto, perché la quantità di sostanze nutritive che rimane a barbecue ultimato fa comunque la differenza, rendendo il cibo in questione un pizzico più salutare rispetto ad un altro, non sottoposto alla medesima preparazione.

Per arrivare a tali conclusioni Thomas - il cui studio è stato pubblicato sul "Journal of Food Composition and Analysis" -  ha preso in esame sette diverse salse e marinature industriali presenti sul mercato degli Stati Uniti. E ha capito che le erbe e le spezie più consigliabili (perché maggiormente ricche di antiossidanti) sono il rosmarino, l'origano, la salvia, il timo, la menta, la cannella e i chiodi di garofano. In versione naturale o in composti homemade sarebbero l'ideale - perché privi di conservanti - ma lo studioso ha riscontrato, appunto, che possono apportare vantaggi anche sotto forma di preparati industriali.

Il problema è che, in generale, il consumo di salse ed erbe è ridotto rispetto a quello di altri cibi, perciò buona parte del loro potenziale effetto benefico finisce per non essere utilizzato. A tal proposito, il dottor Thomas ha affermato che potrebbe essere utile ampliare il ricorso a tali aromi, prendendoli in considerazione non soltanto per condire i cibi cotti al barbecue ma anche, per esempio, per insaporire una semplice insalata.

Vedi anche:
Come sfrutare spezie e erbe aromatiche
>>
Tempo di barbecue >>

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
giacomo 76 mesi fa

http://www.giardinaggio.net/barbecue.asp

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).