Le "hit" del benessere: il parere del medico

16 settembre 2010 
<p>Le "hit" del benessere: il parere del medico</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Che la musica abbia un effetto sull'umore è facilmente comprensibile. Ma come fa a incidere sul benessere fisico? Ne abbiamo parlato con Sergio Migliorini, Medico Federale FITRI & Consulente Medico di Fitness First. «Il nesso tra canzoni e risposte fisiche si spiega con il fatto che i suoni che noi ascoltiamo, una volta arrivati al cervello, vengono elaborati e trasformati in "sensazioni", che possono essere, appunto, più o meno piacevoli. E dare energia o, al contrario, deprimere».

Quindi è vero che la musica favorisce l'attività fisica?
«Sì. Ascoltare canzoni aiuta a trovare la carica. Ma anche a concentrarsi o rilassarsi in fase di defaticamento. E non soltanto per un discorso di "suoni": i brani evocano pure immagini e ricordi e anche questi ultimi, a seconda della loro natura, contribuiscono a migliorare o peggiorare le nostre performances. In tal senso, visto che a caratterizzare ogni canzone intervengono numerose variabili soggettive, io direi che - al di là dei pezzi che possono sortire un effetto positivo o negativo sulla maggioranza delle persone - ciascuno di noi ha la sua top ten del benessere e la sua black list».

Allora tutti a preparare la "propria" compilation?

«Sì, ma attenzione. Se parliamo in termini di benessere, io inviterei ad un ascolto delle canzoni che sia mirato e ragionato. Sì alla musica per caricarsi prima di un evento, per rendere ancora più divertente o liberatoria la corsa sul tapis roulant in palestra, o per dare un tocco di colore ad ambienti tristi. No alla musica quando andrebbe a coprire suoni della natura (e non), ugualmente piacevoli per la mente e l'organismo: come per esempio il cinguettio degli uccellini mentre si fa jogging in un parco, o la cadenza musicale di una lingua diversa dalla nostra, captata mentre si sta in tram dal discorso di due stranieri accanto a noi».

Hai anche tu dei "brani del buonumore e del malumore"? Scrivili sotto, tra i commenti >>

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).