Gli snack? Anti-dieta

05 gennaio 2011 
<p>Gli snack? Anti-dieta</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Gli snack? Una pessima scelta per la salute, nonchè il motivo per il quale così tante diete falliscono miseramente, soprattutto per le donne. A confermarlo, una ricerca dell'azienda di pane confezionato "Hovis" su 2mila donne, che ha rilevato come il 54% del campione analizzato abbia ammesso di mangiare "schifezze" due o tre volte al giorno, mentre un'inglese su sette (pari a quattro milioni di esponenti del gentil sesso) abbia confidato di riuscire a far fuori cinque o più snack fra patatine, barrette di cioccolato e biscotti nell'arco delle 24 ore, facendo così salire il computo annuale complessivo a 1.092 pezzi.

Insomma, un attentato in piena regola a qualunque regime a ridotto apporto calorico: da qui, l'inutilità di mettersi a stecchetto se prima non si cambiano queste brutte abitudini. Sempre la ricerca ha poi evidenziato come il 55% delle donne desideri riuscire a rinunciare agli snack (ma in poche ce la fanno), mentre il 48% giustifica il fatto di non poter resistere al richiamo dolce/salato dando la colpa ai morsi della fame, che colpiscono soprattutto durante la mattina. E se il divano resta la location preferita per indulgere nella tentazione nel 49% dei casi, l'ufficio viene subito dopo con il 33%.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Giusy75 71 mesi fa

Io ho scoperto il modo per resistere agli snack mediante un sito un pò strano, in cui doni un euro e puoi fare la domanda che vuoi. Eccolo: doyouwanttoknowit.blogspot.com E' un metodo personalizzato a base di tisane; per esempio io per la mia corporatura devo mettere insieme erbe come la malva e l'erica. Sarà l'impressione ma sembra funzionare.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).