L'insonnia è come una passeggiata

20 gennaio 2011 
di C.L.
<p>L'insonnia è come una passeggiata</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Otto ore a letto passate a girarsi e rigirarsi tra le lenzuola fanno consumare calorie quanto una passeggiata di più di tre chilometri. Il calcolo è contenuto nello studio di un team dell'università del Colorado che si è concentrato sulla quantificazione della spesa energetica degli uomini durante il sonno e la veglia.

Partendo dal presupposto che il sonno è indispensabile per conservare energia, i ricercatori, guidati da Kenneth Wright, hanno analizzando il comportamento sette volontari, adulti e sani, per scoprire che otto ore di veglia fanno 'bruciare' circa 135 calorie in più rispetto a otto ore di sonno.

«La quantità di risparmio energetico durante il sonno può sembrare relativamente piccola - spiegano i ricercatori sulla rivista Journal of Physiology- ma in realtà è risultata superiore a quanto ci aspettassimo».

Dallo studio emerge un altro dato interessante. Quando l'insonnia si prolunga per 24 ore, la spesa energetica è superiore del 7 per cento a quella di una notte di sonno profondo. Ma l'energia spesa diminuisce del 5 per cento durante il giorno successivo, quando si cerca di recuperare. Come dire che il nostro organismo quando deve dormire dopo aver perso ore di sonno regolare consuma poca energia. Il motivo? La maggior parte dell'energia viene consumata durante i naturali risvegli dal sonno che però si verificano meno spesso durante i periodi di insonnia, quando si rimane, nostro malgrado, svegli a lungo.

Non bisogna però interpretare questi dati come una facile scorciatoia per perdere peso, mettono in guardia i ricercatori. Al contrario, spiegano, «altri studi hanno dimostrato che la privazione cronica di sonno è associata a un aumento di peso».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).