Contro i virus, laviamoci le mani

06 marzo 2011 
di C.L.
<p>Contro i virus, laviamoci le mani</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Non ci manca di certo una buona cultura igienica ma ancora non sappiamo lavarci le mani in modo accurato e nei momenti giusti. Eppure questo semplice gesto rappresenta la prima pratica di prevenzione contro la diffusione di virus: riduce del 21% la frequenza di malattie respiratorie e del 31% quelle infettive intestinali.

E' un'indagine promossa da Reckitt Benckiser, aziende leader nel settore dei prodotti di pulizia, a tratteggiare uno spaccato della relazione degli italiani con le abitudini igieniche: ci laviamo le mani tante volte, quasi otto al giorno, ma in pochi casi (17 su cento) usiamo un sapone dalla funzione antibatterica. Le donne hanno una maggiore cultura igienica rispetto agli uomini; gli adulti con più di 44 anni si lavano più dei giovani e, in genere, ci avviciniamo all'acqua del bagno più di mattina che di pomeriggio e sera.

Il punto è che abbiamo un'errata percezione del rischio e non pensiamo che questa abitudine sia un passaggio decisivo per contrastare la diffusione dei virus. «Ci disinfettiamo le mani dopo aver utilizzato magari i servizi, e poi non lo facciamo dopo uno starnuto o un colpo di tosse - spiega Carlo Signorelli, docente di Igiene e sanità all'università di Parma, in occasione di un incontro a Roma dal titolo Home Hygene, rischi infettivi, sicurezza a prevenzione negli ambienti domestici-. Lavarsi le mani quasi 8 volte al giorno non è poco, bisogna però saperlo fare bene».

Ecco allora i consigli dell'esperto sui momenti in cui intervenire:
- quando le mani sono visibilmente sporche
- prima e dopo i servizi igienici, aver cambiato pannolini ai bambini, aver utilizzato o manipolato alimenti, specialmente se crudi. Ma anche dopo starnuti o colpi di tosse, dopo aver toccato sangue o altri liquidi biologici, dopo aver allattato o dopo aver fatto giardinaggio.

Tags:
Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).