Mangiare davanti al pc? Fa male alla linea

08 marzo 2011 
di C.L.
<p>Mangiare davanti al pc? Fa male alla linea</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

A volte manca il tempo, a volte la compagnia oppure la pigrizia ha la meglio. E così ci accontentiamo di mangiare seduti alla scrivania, davanti allo schermo del computer, magari intervallando i bocconi con una partita al "solitario". Qualsiasi sia la motivazione e qualsiasi sia la portata calorica, un pasto consumato in questo modo fa male alla linea, perché ci rende più propensi a cedere a uno spuntino nell'arco della giornata.

Lo dicono i ricercatori dell'Università di Bristol in uno studio pubblicato sull'American Society for Nutrition. Per arrivare a queste conclusioni hanno studiato il comportamento di alcuni volontari, divisi in due gruppi. Il primo ha consumato un pasto composto da nove alimenti cimentandosi in un gioco di carte del computer. Il secondo ha mangiato esattamente le stesse cose ma senza distrazioni di sorta.

Bene: le persone del primo gruppo dopo pranzo si sono sentite meno sazie e a distanza di mezz'ora avevano ingurgitato il doppio degli snacks rispetto agli altri. Inoltre, a fine giornata, avevano difficoltà a ricordare in modo esatto quali alimenti avevano consumato.

«Questa ricerca dimostra che cognizione, memoria e attenzione - dice Jeff Brunstrom, uno degli autori - giocano un ruolo nel governare appetito e dimensione dei pasti negli uomini».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).