Fieno greco e raffreddore

12 marzo 2011 
<p>Fieno greco e raffreddore</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Se volete prevenire il raffreddore in modo efficace e tutto naturale, niente di meglio di una bella spolverata di curry nei piatti. Anzi, in realtà la spolverata dovrà essere di fieno greco, normalmente presente nel famoso mix di spezie indiano. Già noto nei secoli alle mamme per la sua capacità di stimolare la produzione di latte materno, secondo una ricerca dello chef e nutrizionista anglo-indiano Gurpareet Bains, pubblicata dal britannico Daily Telegraph, oggi i semi di fieno greco avrebbero anche delle indiscusse proprietà antivirali e sarebbero in grado di ripararci dalle malattie da raffreddamento, tipiche dei mesi invernali.

Una conclusione alla quale l'esperto è giunto mediante un test, effettuato su alcuni volontari sani ed altri affetti da raffreddore: per tre mesi nella stagione invernale, infatti, a queste persone sono state somministrate due porzioni a settimana di semi di fieno greco. Al termine dell'esperimento, si è così visto che non solo i sani non si sono ammalati per tutto il periodo (malgrado in passato avessero sempre sofferto di malanni del genere), ma anche coloro che erano raffreddati hanno avuto un netto miglioramento, con una riduzione immediata e decisa di sintomi come mal di gola, tosse, starnuti, dolori muscolari e stanchezza.

«Sappiamo già che alcuni cibi e spezie possono contribuire ad alleviare i sintomi del raffreddore - ha detto Bains - ma questi risultati mostrano che il fieno greco è ancora più vantaggioso. Non lo posso ancora definire "miracoloso", ma non credo manchi molto».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).