Diete, dieci regole per non sbagliare

05 maggio 2011 
<p>Diete, dieci regole per non sbagliare</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Per dimagrire bisogna (un po') soffrire, perché non esistono magie per perdere peso e il solo modo per vincere davvero (e in maniera duratura) la sfida con la bilancia è quello di cambiare stile vita e di fare qualche sacrificio alimentare, ma senza esagerare. Insomma, non esistono diete-miracolo che abbattono chili e cuscinetti senza apparente fatica e, anzi, il pericolo è proprio quello di farsi abbindolare da false promesse (o dalla dieta seguita dall'amica che tanto bene le ha fatto) che rischiano, invece, di mettere a repentaglio la salute.

Ed è proprio per scongiurare tale pericolo ed invitare gli italiani ad un comportamento più consapevole e ragionato quando si tratta di dimagrimento e affini che le sei principali società scientifiche di nutrizione (ADI - SINU - SISA - SINPE - SINUPESIO), riunite nella federazione FeSin, hanno stilato il decalogo anti-diete sbagliate: un vademecum in dieci mosse che spiega all'utente come approcciarsi ad un regime alimentare e quale scegliere in base alle proprie caratteristiche (età, sesso, stato di salute generale).

E se la dieta mediterranea è ancora ritenuta la più valida fra quelle in circolazione (qui le linee guida: http://www.inran.it/files/download/linee_guida/lineeguida_intro.pdf ), sulla lista nera degli esperti sono invece finiti i digiuni prolungati, le diete iperproteiche, quelle monocibo, la dieta Scardale, quella a punti e quelle che prevedono pasti sostitutivi (soprattutto se associate a farmaci), mentre fra i comportamenti sbagliati rientrano anche l'eliminazione totale di pasta, pane e riso e la messa al bando di grassi come l'olio extravergine di oliva.

Queste le 10 regole per un sano vivere:
1)    Check-up completo sul proprio stato di salute prima di iniziare una dieta
2)    Seguire un'alimentazione il più possibile variegata e fare una vita attiva
3)     Evitare il fai-da-te
4)    Attenti alle restrizioni alternate agli eccessi: possono far ingrassare
5)    Non seguite diete di amici o conoscenti
6)    Evitate le diete pubblicizzate sui mass-media
7)    No al digiuno o alle diete che escludono interi gruppi di alimenti
8)    Gli integratori vanno assunti solo dietro parere del medico o del nutrizionista
9)    Solo il medico può prescrivere interventi chirurgici invasivi (palloncino gastrico)
10)    La chirurgia dell'obesità richiede programmi a lungo termine

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).