Strategie anti-afa

25 luglio 2011 
<p>Strategie anti-afa</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Ogni anno il problema si ripropone: le ondate di calore, spesso accompagnate da insopportabile afa. Come affrontarle? Con semplici e basilari regole dettate dal Ministero della Salute, rivolte e a tutti e in particolare ai soggetti cosiddetti "più deboli" (bambini, anziani e malati) e che conviene ripassare.

Si tratta di una serie di semplici abitudini e precauzioni delle quali tenere conto e che possono aiutare ad affrontare meglio l'ondata di calore. Tra queste la prima è quella di evitare di uscire di casa nello ore più calde e di indossare un abbigliamento leggero e comodo, meglio se in cotone o materiali naturali e in colori chiari.

Per quanto riguarda l'alimentazione, il consiglio di base è quello di consumare molta frutta e verdura e in particolare:
- bere almeno due litri di acqua al giorno
- mangiare frutta fresca, soprattutto angurie, meloni, agrumi, fragole, molto ricchi di acqua
- consumare verdura "colorata", ricca di antiossidanti, come peperoni, pomodori, carote e lattuga, antiossidanti
- evitare gli alcolici e le bevande troppo fredde, o quelle gassate e zuccherose. Cercare di evitare anche bevande che contengono caffeina.

Per il consumo dei pasti, invece, si raccomanda di:
- evitare quelli abbondanti e suddividerli in quattro cinque mini-pasti durante la giornata
- conservare al fresco qualunque tipo di alimento, perché il caldo favorisce la contaminazione quindi anche disturbi gastrointestinali

Oltre a questi, molti altri consigli riguardanti gli ambienti e la loro aerazione e le persone affette da particolari patologie.

 

Vedi anche:
- Come preparare 8 centrifugati ad hoc >>
- La dieta acqua >>
- La dieta frutta e verdura >>

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

interessante in questa settimana rovente

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).