Italiani e protezione solare

09 agosto 2011 
<p>Italiani e protezione solare</p>

Quanto ne sanno gli italiani in fatto di protezione solare? Abbastanza, almeno secondo il sondaggio promosso da http://www.abc-cosmetici.it/, il sito elaborato un anno da Unipro, l'Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche.

Stando ai risultati ottenuti, oltre l'86% degli interpellati conosce la differenza tra raggi UVA e UVB, il 91% che sa che il fototipo corrisponde alla propria carta d'identità cutanea e il 65% conosce la definizione dei filtri UV. Dov'è che, invece, affiora qualche dubbio? Sull'esatta definizione dell'SPF, ovvero sul grado di protezione del prodotto dai soli raggi UVB: in quest'ultimo caso, infatti, la percentuale degli informati scende al di sotto del 50%.

Positivi anche i risultati riguardanti il comportamento e le buone norme da usare: il 67% degli intervistati è a conoscenza del fatto che bisogna riapplicare la protezione solare dopo aver fatto il bagno (anche se si usano prodotti waterproof); il 92% sa che è necessario usare i prodotti solari anche quando si sta all'ombra e un altrettanto buon 93% non esita a utilizzare la protezione anche solo per stare in acqua. Infine, un cospicuo 94% sa che i bambini, rispetto all'esposizione solare, necessitano di specifiche accortezze e precauzioni

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
tattica85 64 mesi fa

io sono informata e attenta....su ogni genere di attivatore solare a protezione zero :D:D piu è unto e sa di cocco e piu me ne do. vade retro alle protezioni.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).