Sonno e memoria

12 agosto 2011 
<p>Sonno e memoria</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Dormire bene aiuta a ricaricarsi e ad affrontare la giornata con la giusta carica di energia e lucidità. Ma adesso arriva un'ulteriore precisazione riguardo ai benefici legati al riposo notturno: secondo scienziati americani della Stanford University (California), dormire in maniera continuativa aiuta a consolidare i ricordi e quindi giova alla memoria, tanto che per chi non riesce a chiudere occhio, se non in maniera frammentata, diventa più difficile fissare nella mente quanto vissuto o accaduto nel corso della giornata.

Gli studiosi sono giunti a questa conclusione dopo aver condotto un esperimento su cavie da laboratorio. In pratica gli scienziati californiani hanno sottoposto a esercizi di riconoscimento di oggetti due gruppi di topolini: il primo rappresentato da cavie che avevano dormito in maniera continuativa e il secondo da altre, alle quali gli studiosi avevano disturbato il riposo tramite particolari impulsi luminosi. Il risultato? Le cavie reduci da un sonno frammentato hanno impiegato più tempo per riconoscere gli oggetti a loro mostrati.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
cristina 63 mesi fa

pare di si roberta.... comunque io in genere studio prima di dormire e poi ricordo tutto a distanza di giorni come se lo avessi appena letto ^_^

ROBERTA 64 mesi fa

ma va?? E c'era bisogno di uno studio americano per scoprire l'acqua calda....!!!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).