Dieta: come disintossicarsi dopo l'estate

01 settembre 2011 
<p>Dieta: come disintossicarsi dopo l'estate</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

In vacanza è facile lasciarsi andare e mangiare in maniera meno corretta del solito. Il rischio, però, è quello di tornare alla base con un accumulo di zuccheri (quelli derivanti da gelati, bibite, alcolici, panini, pizze o bruschette) e tossine (dovute all'olio delle fritture di pesce o patatine, oppure all'eccessivo consumo di carne alla griglia, tanto appetitosa durante l'estate). E allora l'imperativo è quello di rimettersi in carreggiata seguendo un'alimentazione più sana e in grado di disintossicarci da tutti i peccati di gola commessi durante l'estate. A tal proposito, il dottor Henri Chenot ha stilato un piccolo elenco di consigli.

In generale, bisogna bere molta acqua: circa 1,5 litri, distribuiti nell'arco della giornata e lontano dai pasti. L'ulteriore consiglio è quello di preferire acqua e limone (quest'ultimo è infatti un ottimo riequilibrante del Ph organico), o acqua con aceto di mele (che, essendo ricco di potassio, facilita la diuresi). Poi sarebbe opportuno bere meno caffè (e sostituirlo con il the verde, ricco di antiossidanti) e ridurre il consumo di proteine animali, perché ricche di grassi saturi (quindi piano con carni rosse, insaccati e formaggi). Un altro suggerimento ancora: usare condimenti leggeri e in quantità moderate.

Ed ecco anche delle indicazioni più precise su cosa mangiare nei vari momenti della giornata. Henri Chenot invita a orientarsi su una colazione a base di frutta (ricca di acqua, vitamine e sali minerali) e bere the verde o caffè d'orzo.

Il consiglio per il pranzo è quello di scegliere piatti semplici e leggeri, come insalate miste, accompagnate da riso integrale o quinoa: questi ultimi sono cereali senza glutine, molto utili per contrastare l'eccessivo consumo di cereali raffinati (come pizza, focacce, pasta e dolci). In alternativa, si può optare per insalate arricchite da tonno, olive e capperi, oppure da legumi come fagioli, ceci e lenticchie.

A cena, infine, sarebbe bene mangiare nuovamente cibi leggeri e preparati con cotture semplici. Qualche esempio? Verdure alla griglia (come melanzane o zucchine), accompagnate da pesce bianco o azzurro, oppure da carni bianche (come pollo o tacchino), sempre alla griglia.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
bibi 55 mesi fa

io ho un intestino facilmente irritabile i legumi sono mortali per me

Valeria 63 mesi fa

Why not... al momento stavo provando la dieta del digiuno ma questa è più allettante :-)

Andiee 63 mesi fa

Ma si dai...proviamo!!!!!!!!!!

giuliana 63 mesi fa

Bell'articolo.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).