E dopo Pasqua…
a dieta!

di Alessandra Celentano 

Secondo la Coldiretti, durante le recenti festività, gli italiani hanno accumulato un paio di chili. E l'intenzione, adesso, è quella di smaltirli in vista dell'estate

Alessandra Celentano

Alessandra Celentano

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Foto: Corbis

Foto: Corbis

Le tradizionali prelibatezze gustate tra Pasqua e Pasquetta sono costate agli italiani almeno un paio di chili. Questo, almeno, è il bilancio stilato dalla Coldiretti. Sì, perché nonostante i tagli nella spesa imposti dalla crisi, il menu della giornata di Pasqua ha portato comunque in tavola oltre 6.000 calorie a testa.
 
Quali alimenti avrebbero contribuito a farci assumere più calorie del solito? Tanto per cominciare, i pilastri della tradizionale colazione pasquale: uovo sodo (circa 60 calorie), salame corallina (400 calorie per 100 grammi), casatiello napoletano (400 calorie) e pizza ripiena con verdure (300). Ecco, invece, il resoconto del pranzo:  con un classico piatto di lasagne al ragù abbiamo fatto un pieno di circa 600 calorie, con le costolette di agnello 300, con una fetta di colomba 400 e 600, invece, con la sostanziosa pastiera. Da tenere presenti, poi, anche tutte le calorie assunte con le uova al cioccolato e con le bevande (vino, spumante e superalcolici). Cos'altro ha contribuito a farci accumulare un paio di chili al di là dei lauti banchetti di questi giorni? Una maggiore sedentarietà . Perché è stato facile - complice anche il maltempo - rimanere a tavola a chiacchierare per ore. Bypassando così l'idea di una passeggiata utile per smaltire tutti i bagordi.
 
Insomma, a festività pasquali concluse il pensiero vola facilmente all'estate e l'intenzione, per molti italiani, è quella di tornare in forma in vista della prova costume. A tal proposito la Coldiretti, ha stilato una lista di prodotti utili per disintossicare l'organismo dopo gli eccessi di questi giorni (ma anche dopo lo stress dovuto a eventuali viaggi). Innanzitutto, consiglia la Coldiretti, è utile scegliere prodotti di stagione e di origine nazionale, perché più freschi, genuini e sicuri. Poi è bene orientarsi sulla frutta - per esempio su arance, mele, pere e kiwi - e privilegiare, tra le verdure, spinaci, cicoria, radicchio, zucchine, finocchi e carote. Infine, è bene condire insalate e verdure con olio extravergine di oliva, utile per eliminare le scorie metaboliche e abbondante succo di limone, perfetto per purificare l'organismo dalle tossine e pulire il sangue.

 

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

TAG CLOUD