Diete: i 4 errori
da non fare

di Alessandra Celentano 

Tornare in forma dopo le abbuffate natalizie è il desiderio di tutti. Ma bisogna evitare alcuni sbagli. Ecco quali sono (e come conviene regolarsi) secondo una ricerca statunitense

Alessandra Celentano

Alessandra Celentano

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Foto: Corbis

Foto: Corbis

Si fa presto a dire "Ora mi metto a dieta". Tra i buoni propositi tipici del post-feste e la loro effettiva realizzazione c'è sempre un certo margine di scarto. Tanto che ad abbracciare e seguire con attenzione un opportuno regime alimentare dopo le abbuffate natalizie sarà soltanto un 20% di tutte le persone che adesso dicono di voler tornare in forma. Questa, almeno, è la previsione emersa da uno studio condotto nell'Illinois, al Loyola Center for Metabolic Surgery & Bariatric Care.

Ma come mai sarebbe così bassa la percentuale di successo di una dieta post feste? Secondo la ricerca statunitense, i nostri buoni propositi a tavola vengono sabotati principalmente da quattro errori: tanto per cominciare, sottostimiamo le calorie introdotte ogni giorno, un po' perché non teniamo conto degli spuntini e un po' perché spesso facciamo confusione tra la quantità di cibo e il suo effettivo valore nutritivo. Un modo per avere un'idea più esatta delle calorie assunte? Secondo gli esperti, basterebbe tenere un diario e annotare ogni giorno tutto quello che mangiamo o pilucchiamo.

Il secondo errore che possiamo commettere durante una dieta è quello di sopravvalutare l'attività fisica svolta e sentirci così "autorizzati" a mangiare più del dovuto e di quanto effettivamente bruciato in termini di calorie. In tal caso, il suggerimento è quello, ovvio ma importante, di calcolare in maniera più corretta l'intensità dello sport praticato.

Terzo errore: non mangiamo a orari regolari, abitudine che può ripercuotersi sul nostro appetito e indurci, dopo ore e ore di digiuno, ad abbuffarci. Essenziale, quindi, è cominciare la giornata con una buona colazione e poi, oltre a mangiare a pranzo e a cena, fare anche uno spuntino a metà mattina e un altro nel pomeriggio.

Quarto e ultimo errore: non dormiamo abbastanza. Sì, perché il carico di stress provocato da una scarsa quantità di sonno (meno di sei ore) induce a mangiare di più e, soprattutto, a desiderare carboidrati. Perciò, se non vogliamo rimpinzarci troppo, dobbiamo prestare attenzione anche al sonno e fare in modo di risvegliarci riposati.

DA STYLE.IT

  • Mamma

    Svezzamento: tutto quello che devi sapere

    Lo svezzamento è un argomento delicato e molto vasto: a causa del mare magnum di pareri e consigli, le mamme non sanno più dove sbattere la testa. Qui il parere dell’esperto.

  • Mamma

    Storie di mamme: le pappe bio di Mamma M’Ama

    Tre mamme alla ricerca della pappa perfetta da dare ai loro bambini: gustosa, nutriente, ma soprattutto sana. Sul mercato ancora non c’era e allora… l’hanno inventata loro!

  • News

    Oms, dall' hot dog al prosciutto, tutte le carni cancerogene

    Oms, dall' hot dog al prosciutto, tutte le carni cancerogene

  • Mamma

    Come dimagrire dopo il parto?

    Ecco qualche semplice e pratico consiglio per perdere i chili in più che la gravidanza ha portato con sé. Senza drammi e senza stress, e soprattutto... senza stare a dieta!


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

TAG CLOUD