Home-working e stress

di Alessandra Celentano 

Secondo uno studio statunitense, chi lavora da casa rischia un maggior carico di oneri, tensioni e responsabilità

Alessandra Celentano

Alessandra Celentano

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Attenzione ad accarezzare l'idea di lavorare da casa per liberarsi dallo stress provato in ufficio: da un certo punto di vista, potrebbe andare persino peggio. Ricercatori del Rensselaer Polytechnic Institute di New York sostengono infatti che il telelavoro può predisporre le persone a un maggior carico di interferenze, oneri, tensioni e responsabilità .

In particolare, gli studiosi statunitensi hanno condotto un'analisi volta a misurare quanto le incombenze domestiche e i doveri familiari possano interferire con il lavoro da svolgere a casa. Ebbene, stando ai dati raccolti, per molte persone alle prese con il telelavoro è frequente impostare le proprie mansioni professionali in funzione delle necessità familiari e per questo motivo spesso e volentieri si ritrovano a lavorare nelle ore notturne. Accumulando quindi un enorme carico di stress e di stanchezza. Inoltre, in contesti già critici, il fatto che un componente della famiglia lavori a casa può portare ulteriori nervosismi e aggravare ancora di più la situazione generale.

La ricerca, pubblicata sul "Journal of Business and Psychology", è frutto di un'analisi condotta su più di 300 telelavoratori impegnati come dipendenti per un'azienda informatica. «I risultati di questa ricerca - commenta la psicologa del lavoro Emanuela Fattorini - mettono in luce alcuni risvolti negativi del telelavoro, quelli che spesso vengono adombrati da considerazioni più immediate (chi lavora da casa ha più libertà, non deve combattere con il traffico per arrivare in ufficio, si salva da colleghi insopportabili ecc…ecc). Tuttavia io credo che lo stress legato all'home-working sia qualcosa di estremamente variabile da persona a persona. Perciò, a chi può permettersi di "scegliere" se optare o meno per questa modalità lavorativa, direi di fare prima un bilancio delle proprie caratteristiche».

Chi rischia di stressarsi di più con l'home-working?
«In generale, le persone che faticano a programmare il da farsi con ordine e anche quelle che stentano a procedere in maniera autonoma. Gestire il margine di libertà offerto dal telelavoro (per i dipendenti e, a maggior ragione, per i freelance) non è affatto semplice. Lavorare a casa richiede un gran senso della disciplina, del rigore e della responsabilità e se questi requisiti scarseggiano è più facile perdersi e affannarsi».

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

TAG CLOUD