Occhi secchi?
Beviti un caffè!

di Alessandra Celentano 

Secondo studiosi giapponesi, la caffeina favorisce la produzione di liquido lacrimale. E, assunta in quantità opportuna, può giovare alle persone che trascorrono ore e ore davanti al computer e al display di vari apparecchi

Alessandra Celentano

Alessandra Celentano

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Foto: Corbis

Foto: Corbis

Cosa fare per non ritrovarsi a fine giornata con gli occhi affaticati e secchi, e la vista un tantino appannata? Si sa: non stare per troppo tempo davanti al computer (o perlomeno prendersi di tanto in tanto delle sane pause dallo schermo), dormire un numero sufficiente di ore, non esagerare con l'utilizzo delle lenti a contatto e rinfrescarsi gli occhi con delle apposite gocce. Un'ulteriore buona "abitudine"? A quanto pare, concedersi una tazzina di caffè.

Ricercatori della Scuola di Medicina dell'Università di Tokio hanno appurato, infatti, che la caffeina favorisce la produzione di liquido lacrimale, fondamentale per detergere e umidificare l'occhio. E contrastare, quindi, la cosiddetta sindrome da occhio secco.

Lo scoperta giapponese è il frutto di un esperimento condotto su 78 volontari e riportato su Ophthalmology, la rivista dell'American Academy of Ophthalmology. Ovviamente, ricordano gli esperti, il fatto che la caffeina possa giovare all'idratazione dei nostri occhi non deve rappresentare un invito a bere chissà quanti caffè: è sempre bene regolarsi, soprattutto in presenza di determinate condizioni fisiche (o patologie).

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

TAG CLOUD