Dopo pranzo?
Meglio non dormire!

di Alessandra Celentano 

Secondo uno studio inglese, concedersi il classico pisolino pomeridiano è un'abitudine che può provocare rischi a livello cardiocircolatorio. Preferibile, per gli esperti, praticare un po' di moto

Alessandra Celentano

Alessandra Celentano

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Abbandonarsi alla cosiddetta "pennichella" subito dopo un lauto pranzo può essere piacevole, ma non certo salutare. Ricercatori inglesi dell'Università di Reading hanno riscontrato, infatti, che la siesta rischia di provocare problemi al cuore e alle arterie. Sì, perché nell'ora successiva a un pasto abbondante nel nostro organismo viene e crearsi un picco di trigliceridi e quest'ultimo può aumentare ulteriormente nelle persone che decidono di concedersi il tradizionale riposino.

E allora, suggeriscono gli esperti, dopo pranzo sostanzioso è meglio non cedere al richiamo di Morfeo e cercare, invece, di praticare un po' di moto, magari scegliendo di fare una bella passeggiata a passo sostenuto. Dallo studio inglese, infatti, è emerso che praticando appena 30 minuti di attività aerobica dopo pranzo, è possibile ridurre dell'8% il livello di trigliceridi e addirittura del 14% quello dell'insulina.

I dati raccolti dagli studiosi britannici sono stati presentati all'80° Congresso Europeo di Arteriosclerosi (Eas), attualmente in corso a Milano e presieduto da Alberico Catapano, Professore all'Università del capoluogo lombardo.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

TAG CLOUD