Benessere, Italia fra le ultime in Europa

di Simone Cosimi 

Il rapporto del Barilla Center for Nutrition and Food, che indaga la situazione di dieci Paesi, parla chiaro: peggio di noi solo Spagna e Grecia. In vetta Svezia e Danimarca. Perdiamo terreno nel sociale, nella politica e nella salute

Simone Cosimi

Simone Cosimi

ContributorScopri di piùLeggi tutti

L'ultimo festival della Scienza di Roma ne ha fatto il tema principe: la felicità . Anche l'edizione 2013 dell'Indice di Benessere Attuale del Barilla Center for Nutrition and Food indaga intorno a questo argomento, tentando di misurare appunto lo stato di benessere dei 10 principali Paesi del mondo, valutando le diverse dimensioni della condizione umana e sociale. Insomma, cercando di superare l'insufficiente indicatore del Pil e i dati puramente economici attraverso un modello più completo e legato alla realtà del nostro stato psicofisico. Come stiamo, che occoprtunità abbiamo dallo Stato, come ci comportiamo, che abitudini abbiamo. Nell'indagine, il centro studi di Barilla ha spacchettato il concetto di benessere in tre sottocategorie: Lifestyle, Social and Interpersonal, Wealth and Environment. Accluso all'Indice di Benessere, che tenta di dipingere la situazione attuale, c'è poi l'Indice di Sostenibilità , che segna dinamiche e tendenze per il futuro. All'Italia, neanche a dirlo, non va per niente bene. Scorri le schede per sapere come stiamo, quanto siamo felici e scoprire tutti i dati dell'indagine.

Svezia in testa, regina del welfare
In testa al gruppo spiccano Svezia e Danimarca. In ossequio all'attenzione che le democrazie nordiche prestano al welfare e al benessere dei loro cittadini, d'altronde. La Svezia è in vetta con un indice di 6,9 ma con un trend negativo per la sostenibilità futura dei livelli attuali. A trainare il successo, gli ottimi risultati nella categoria del benessere ambientale (inquinamento, rifiuti, trasporti).

Insegue la Danimarca, che spicca nel sociopolitico
Segue alla seconda piazza la Danimarca, con un indice appena più basso: 6,5. In questo caso, però, le tendenze che si ricavano dall'Indice di Sostenibilità sono positive. Chissà che i danesi non incalzino l'anno prossimo i cugini scandinavi. Anche perché sono primi per benessere soggettivo, politico e sociale (famiglia, fiducia, opportunità, rapporto con le istituzioni).

Seguono Regno Unito, Francia e Stati Uniti
Terza piazza, non a troppa distanza, per il Regno Unito, con un Indice Barilla stimato al 6,1. Quarto posto, invece, per i cugini francesi, molto distanziati dalla vetta: l'indice è di 5,5. Fanno meglio dell'Italia anche gli Stati Uniti, patria del fast-food e dei grassi a gogo, che si piazzano quinti con un indice di 5,3.

Italia ottava, ecco perché
Appena prima del Belpaese, che sta messo molto male, ci sono Giappone con 5,2 e Germania con 5,1. Il Belpaese, che rischia il tracollo, arriva solo ottavo con un deludente 4,9. I motivi? Tantissimi. Secondo il rapporto Barilla siamo noni per gli aspetti sociali e andiamo un po' meglio solo per salute e natura. Ma abbiamo anche altri dati molto positivi, quasi in vetta rispetto agli altri Paesi: bassi suicidi, basso uso di antidepressivi, elevata aspettativa di vita, bassa obesità e almeno due ore al giorno spese a tavola. Numeri, questa la brutta notizia, che stanno però peggiorando: per esempio, facciamo poca attività fisica (il 27% degli italiani contro il 72% degli svedesi). E anche l'obesità comincia a farsi sentire: lo è il 18,3% degli italiani contro l'8,7 dei giapponesi.

Peggio di noi? Solo Spagna e Grecia
Peggio di noi stanno messe solo le altre due economie travolte dalla spietata crisi economica: Spagna e Grecia, rispettivamente con un Indice di Benessere di 4,3 e 3,5. Per il primo c'è qualche speranza di migliorare, la Grecia invece non dà segni di vita e conserverà l'ultima piazza anche nel rapporto 2014.

DA STYLE.IT

  • Bellezza

    Capelli corti, tagli e styling estate 2015

    Ultimo colpo di coda dell'estate, ma non certo in testa! Tagli corti e styling di tendenza continuano a dettar legge...

  • Bellezza

    Unghie estive, i colori degli smalti dell'estate 2015

    Dalle nuance vitaminiche all'effetto nude, passando per smalti sparking e shining! Un arcobalendo di nuance è pronto a ravvivare le vostre manicure, ma non dimenticate la cura dell'unghia!

  • Bellezza

    Capelli, tendenze estate 2015: la treccia

    Alternativa alla solita coda, la treccia non riesce a passare di moda. Laterale, a spiga, a coroncina o dall'effetto "messy", anche quest'estate largo agli intrecci. Come le star!

  • Moda

    Tendenze moda estate 2015: in spiaggia a righe

    Sono prerogativa di ogni stagione estiva. Spesse o sottili non importa. Bastano che invadano i vostri guardaroba. E le spiagge


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

TAG CLOUD