Vaccino? No grazie, gli italiani scelgono le erbe

di Simona Marchetti 

Sarebbero circa 10 milioni gli italiani che scelgono le cure naturali al posto di quelle tradizionali per sconfiggere raffreddore ed influenza, con una predilezione per la fitoterapia, che si basa sugli stessi principi della medicina allopatica

Simona Marchetti

Simona Marchetti

ContributorLeggi tutti

Meglio echinacea ed aloe, ma anche salvia e sambuco, per difendersi dai malanni di stagione. Insomma, la natura meglio del vaccino e dei farmaci tradizionali in genere. A dirlo, una ricerca che ha calcolato in circa 10 milioni gli italiani che scelgono le cure naturali al posto di quelle tradizionali quando si tratta di sconfiggere raffreddori ed influenza. E il dato è in aumento rispetto agli anni passati.

«Queste terapie sono spesso chiamate, con molta approssimazione e qualche rischio di fraintendimento, cure dolci o non convenzionali o anche alternative - ha spiegato la dottoressa Valentina Mercati dell'azienda Aboca all'Adnkronos - ma all'interno di questa categoria rientrano rimedi molto diversi fra loro, come l'omeopatia, l'ayurvedica, l'agopuntura, la medicina tradizionale cinese e, soprattutto, la fitoterapia. Non a caso, più della metà degli adulti che ricorrono alle soluzioni naturali dicono di usare, sia in via esclusiva che non, prodotti a base di erbe e, quindi, che rientrano nel campo della fitoterapia, che però si basa sugli stessi principi della medicina cosiddetta allopatica».

Entrando nello specifico, però, cosa bisogna fare e quali prodotti è meglio assumere per sconfiggere i malanni causati dal freddo? «Per la tosse, il mal di gola e il raffreddore esistono diversi principi attivi - ha continuato la dottoressa Mercati - che vanno dalle piante di Grindelia, Elicriso, Piantaggine, Salvia, Altea e Aloe e sostanze naturali come Echinacea, Uncaria e Sambuco che aumentano le difese immunitarie, mentre le pomate a base di Calendula e Propoli possono alleviare le irritazioni causate dal freddo».

La nota negativa sono però i prezzi dei prodotti, quasi mai a buon mercato, anche perché spesso c'è chi li gonfia a dismisura, sfruttando il desiderio delle persone di curarsi in maniera naturale. «Ecco perché una valida alternativa è rappresentata dalle tisane - ha concluso l'esperta - che sono preparati sempre molto efficaci ma hanno costi decisamente inferiori».

Ma che scegliate il rimedio tradizionale o quello naturale, meglio che cominciate a fare scorta di prodotti per la cura. Malgrado infatti circa 120mila italiani siano già ko a causa dei virus influenzali, questi in realtà sarebbero solo i cugini dell'influenza vera e propria che, complice lo stabilizzarsi del freddo degli ultimi giorni, viene annunciata in arrivo nelle prossime settimane. E in attesa che decidiate vaccino o tisana? (ma anziani e malati cronici è bene che si facciano vaccinare a prescindere), date anche un'occhiata alla nostra guida anti-raffreddore per evitare di farvi cogliere impreparati al primo starnuto.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


TAG CLOUD