La bella addormentata dica tutto sul Botox!

di Fabio Turone 

Gli anestesiologi americani segnalano il rischio che la neurotossina botulina, sempre più usata per spianare le rughe del viso, interferisca anche a distanza di tempo con i farmaci usati in sala operatoria

Fabio Turone

Fabio Turone

ContributorScopri di piùLeggi tutti

I trattamenti antirughe a base di Botox sono generalmente sicuri (quando sono praticati da specialisti qualificati), ma una ricerca appena pubblicata su una prestigiosa rivista di anestesiologia segnala il rischio che un'iniezione possa provocare, in alcuni casi particolari, effetti imprevisti e pericolosi.

L'allarme riguarda la possibilità che un'iniezione locale per fini cosmetici interferisca con la successiva anestesia totale, agendo anche su muscoli non raggiunti direttamente dall'iniezione di neurotossina botulina, che interrompe il segnale nervoso e provoca quindi la temporanea paralisi del muscolo.

Un caso recente di problemi nella fase di monitoraggio dell'anestesia aveva puntato il dito sulle iniezioni di botox - che sono molto usate a fini estetici ma anche nella terapia di alcune malattie neuromuscolari - per cui un gruppo di ricercatori diretti da Christiane Frick del Massachusetts General Hospital di Boston, negli Stati Uniti, ha voluto vederci chiaro.

Gli scienziati hanno così verificato su alcune cavie di laboratorio che l'iniezione locale di tossina botulinica ha anche effetti sistemici - ovvero su muscoli di altre parti del corpo distanti dalla sede dell'iniezione - che possono perdurare a lungo: se in questo lasso di tempo occorre impiegare farmaci miorilassanti come quelli usati in sala operatoria, c'è il rischio di un'interferenza che rischia di mettere in difficoltà l'anestesista.

«Sapevamo che il Botox ha effetti durevoli sul funzionamento dei muscoli. Ora questo studio suggerisce che questi effetti possono essere osservati a distanza dall'iniezione» ha commentato Steven Shafer della Columbia University, direttore della rivista Anesthesia & Analgesia su cui è stata pubblicata la ricerca. «Quindi chi ha fatto ricorso al botox per eliminare rughe e inestetismi e poi deve sottoporsi a un intervento chirurgico farà bene a parlarne senza reticenze con l'anestesista».

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

TAG CLOUD