Uggie, il cane da Oscar, scrive le sue memorie

di Margot  Silva 

Il cane prodigio di The Artist racconta la sua vita in un libro: Uggie - My Story. Dettagli piccanti per una star che si avvia alla pensione

Margot  Silva

Margot  Silva

ContributorLeggi tutti

<<>0
1/

Ve lo ricordate Uggie, il cane prodigio di The Artist? Bene, dopo l' Oscar e le impronte sull'Hollywood boulevard di Los Angeles, ha scritto le sue memorie. L'ultimo atto prima del ritiro dalle scene all'età di 10 anni (70 da cane).

Uggie - My Story, un titolo semplice, per uno che anche dopo la celebrità ha mantenuto la testa sulle zampe, ma pieno di confessioni piccanti. Prima fra tutte, il suo grande amore per Reese Witherspoon, la donna della sua vita a cui dedica la biografia. "L'adoravo - scrive Uggie - alla veneranda età di 56 anni umani, mi sono innamorato per la prima volta". Con lei ha recitato sul set di Come l'acqua per gli elefanti, il film che lo lanciò dopo una serie di comparsate anonime e spot pubblicitari in tv. Del resto, Uggie, ha sempre avuto un debole per le protagoniste femminili, e per quei ruoli in cui poteva baciarle sulla bocca, a modo suo ovviamente. Baci poi diventati leggendari a Hollywood.

La storia di questo Jack Russell terrier inizia in un canile dove viene giudicato un po' troppo esuberante e perennemente agitato. A salvarlo è il colombiano Omar von Muller, addestratore professionale, padrone, portavoce e amico di vita. È stato lui ha mandare in pensione anticipata Uggie, rinunciando a possibili guadagni per il bene del suo affiliato. Il veterinario gli aveva diagnosticato la sindrome della gamba che trema, innegabile segno dello stress.

Prima del successo anche qualche delusione. Nel 2010, con suo grande rammarico, Uggie non ottiene la parte per il film Begginners. Poi il salto con The Artist, il film muto che non faceva sperare in nulla di buono. E invece, i fan organizzarono addirittura una petizione affinché  Uggie potesse avere la sua statuetta durante la notte degli Oscar. La richiesta non passò, ma il terrier ebbe comunque la sua rivincita: le telecamere erano puntate solo su di lui.

Uggie si sta preparando per la tournée mondiale di presentazione delle sue memorie. I proprietari degli hotel sono in fibrillazione e gli hanno già chiesto se ha esigenze particolari. Lui ha risposto solo: una ciotola con dell'acqua, aria condizionata e un'aiuola con l'erba.
A Uggie interessa solo essere ricordato come "Un piccolo artista dal cuore grande".

Leggi anche:

>> La libreria degli animali

>> Oscar 2012: trionfa The Artist

>> Le star a quattro zampe del web

>> Boo, il cane più social della Rete, ha quais 5 milioni di fan su Facebook

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime


DA STYLE.IT

  • Cucina

    Aperitivo con i bambini

    Cibo semplice nel gusto e colorato nella veste. Per un happy hour versione junior!

  • Casa

    A tavola tutti composti: almeno a Natale!

    Accademia Italiana del Galateo ha stilato 9 regole d’oro da seguire durante i pranzi e le cene di ...

  • Casa

    Dove comprare bellissime fodere per cuscini senza muoversi dal proprio letto!

    L'autunno è arrivato e lo passerete attaccate alla vostra coperta di Linus? È tempo allora di ...

  • Viaggi

    Fabriano, la città della carta

    Una mostra suggestiva e altri cinque luoghi da visitare nella bellissima città marchigiana