Con Progetto Tyresia
il design riparte
dalla gomma riciclata

di Staff Casa 

Da copertoni in disuso e guarnizioni di autotreni demoliti prendono vita vasi, portambrelli, ciotole, bretelle e sedie

<<>0
1/

Cos'hanno in comune il design contemporaneo, la mitologia classica e i materiali di riciclo? Il nome Tiresia, il celebre indovino capace di prevedere il futuro ed estremamente longevo. Ma tyre in inglese vuol dire anche gomma, copertone. Dall'idea di unire questi due significati prende vita l'idea di Margherita Cavalli e di Tommaso Rosai di creare oggetti innovativi. Vasi da esterni, poltrone, bretelle, portariviste, specchiere. Tutti realizzati con camere d'aria, cinghie di trasmissione, guarnizioni e sospensioni.

L'idea di fondo che ha guidato i due creativi dell'officina Tyresia è quella del "prendersi cura". Dell'ambiente casa e dell'ambiente in generale, nella sua complessità. Senza dimenticare l'amore per il bello e le regole del design.

I vasi per balconi e terrazze nascono così dalle sospensioni per autotreni modellate in forme minimaliste e trame in rilievo. E si prestano anche a divenire alla bisogna dei perfetti portaombrelli. Sposandosi con l'ottone, la gomma prende la forma di morbide ciotole perfette come centritavola, ma che possiamo usare anche come portavasi o svuota tasche. Chi invece, è alla caccia di una seduta originale può prendere in considerazione la sedia Vertebra fatta di camere d'aria e acciaio: ha uno schienale che ricorda il dorso di un drago ed è fatta per abbracciare le vertebre di un altro essere vivente.

Ma la gomma può avere anche utilizzi che non ti aspetti. Cinture e bretelle possono nascere anche loro da camere d'aria riutilizzate e diventare un accessorio molto cool (oltre che  rispettoso dell'ambiente). Lo specchio si innesta dentro un affascinante ingranaggio dimenticato e il portariviste da salotto nasce dal matrimonio di pvc e gomme da automobile.

Il creativo Tommaso Rosai  spiega a Style.it che «l'idea di partire da materiali così particolari nasce sì da un impulso creativo, ma soprattutto dalla coscienza civile che è in ognuno di noi. Si inciampa negli oggetti e se si ha un minimo di predisposizione d'animo, si intuisce quale altra forma, quale nuovo utilizzo può assumere un pezzo di gomma che la maggior parte delle persone considera morto».   

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

DA STYLE.IT

  • Cucina

    Aperitivo con i bambini

    Cibo semplice nel gusto e colorato nella veste. Per un happy hour versione junior!

  • Casa

    A tavola tutti composti: almeno a Natale!

    Accademia Italiana del Galateo ha stilato 9 regole d’oro da seguire durante i pranzi e le cene di ...

  • Casa

    Dove comprare bellissime fodere per cuscini senza muoversi dal proprio letto!

    L'autunno è arrivato e lo passerete attaccate alla vostra coperta di Linus? È tempo allora di ...

  • Viaggi

    Fabriano, la città della carta

    Una mostra suggestiva e altri cinque luoghi da visitare nella bellissima città marchigiana