Addio a Gae Aulenti

di Staff Casa 

Attiva fino all'ultimo, era però malata da tempo. A dicembre avrebbe compiuto 85 anni. La ricordiamo con le foto di alcune delle sue opere più celebri

<<>0
1/

Gaetana "Gae" Aulenti è morta nella sua casa in Brera, a Milano, nella notte tra il 31 ottobre e il primo novembre. A dicembre avrebbe compiuto 85 anni.

La signora dell'architettura era nata a Udine il 4 dicembre del 1927. Laureata al Politecnico di Milano, si formò nella redazione di Casabella negli anni Cinquanta  - quelli del Neoliberty come risposta al razionalismo.

È stata la prima donna italiana a riuscire a esprimersi come architetto di fama internazionale: negli anni Sessanta ideò la storica Lampada Pipistrello, e diede inizio alle collaborazioni con Olivetti e Agnelli; negli anni Settanta creò scenografie per La Scala, e collaborò con il laboratorio di progettazine teatrale di Luca Ronconi a Prato; negli anni Ottanta si concentrò sulla progettazione di spazi espositivi: dalla celebre riqualificazione della parigina Gare d'Orsay al progetto di palazzo Grassi a Venezia, dal museo di arte moderna al Centre Pompidou a quello di Arte Orientale a San Francisco.

Nel 2000 Aulenti terminò il progetto di rifacimento della stazione Cadorna di Milano, centro nevralgico della città, comprensivo del piazzale antistante e della scultura L'Ago, il Filo e il Nodo della coppia svedese Oldenburg-van Bruggen, da allora al centro di critiche e polemiche. Ironica - e incontestabile - la sua reazione: «Milano è piena di piazze, anche meno belle, su cui fare commenti».

Professionista di gran carattere: «Mia madre era malata da tempo, ma ha tenuto duro» - ha ricordato la figlia Giovanna. L'ultima uscita pubblica dell'architetto Aulenti risale infatti a un paio di settimane fa, lo scorso 16 ottobre, per ritirare la Medaglia d'Oro all'Architettura alla Triennale di Milano. E il 10 novembre verrà inaugurato il suo ultimo progetto: l'aeroporto San Francesco di Assisi, a Perugia.

Moltissimi i messaggi di cordoglio provenienti da ogni parte d'Italia e del mondo. Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha ricordato Gae Aulenti come «protagonista di primo piano della storia dell'architettura contemporanea, altamente apprezzata in tutto il mondo per il suo talento creativo e, in particolare, per la straordinaria capacità di recuperare i valori culturali del patrimonio storico e dell'ambiente urbano».

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

  • News

    Unioni Civili, ddl Cirinnà arriva alla Camera

    Unioni Civili, ddl Cirinnà arriva alla Camera


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

DA STYLE.IT

  • Cucina

    Aperitivo con i bambini

    Cibo semplice nel gusto e colorato nella veste. Per un happy hour versione junior!

  • Casa

    A tavola tutti composti: almeno a Natale!

    Accademia Italiana del Galateo ha stilato 9 regole d’oro da seguire durante i pranzi e le cene di ...

  • Casa

    Dove comprare bellissime fodere per cuscini senza muoversi dal proprio letto!

    L'autunno è arrivato e lo passerete attaccate alla vostra coperta di Linus? È tempo allora di ...

  • Viaggi

    Fabriano, la città della carta

    Una mostra suggestiva e altri cinque luoghi da visitare nella bellissima città marchigiana