I librai premiano "Il mercante di libri maledetti"

di Francesca Cibrario 

Il thriller medievale "Il mercante di libri maledetti" di Marcello Simoni conquista il Premio Bancarella 2012. "A tavola nel Risorgimento" vince il Bancarella della Cucina e Gianfelice Facchetti con il suo "Se no che gente saremo" si aggiudica il Bancarella Sport

Francesca Cibrario

Francesca Cibrario

EditorLeggi tutti

I librai e bancarellai italiani premiano Il mercante di libri maledetti. Il thriller medievale di Marcello Simoni, pubblicato da Newton Compton, ha vinto la sessantesima edizione del Premio Bancarella, che si è tenuto questo weekend a Pontremoli, Massa Carrara. Lo scrittore, ex archeologo e ora bibliotecario, ha vinto con 97 voti, assegnati dalla giuria composta da 194 fra librai e bancarellai italiani.

Al secondo posto, con 80 voti, Marco Buticchi, autore de La voce del destino (Longanesi). Erano in corsa per il riconoscimento anche Luca Mercalli con Prepariamoci (Chiarelettere), Davide Enia con Così in terra (Dalai), Alessandro Perissinotto con Semina il vento (Piemme) e Bjorn Larsson con I poeti morti non scrivono gialli (Iperborea).

Il mercante di libri maledetti è il primo romanzo di Simoni e ha riscosso un grandissimo successo di pubblico e di critica: è ai primi posti nelle classifiche di vendita italiane, è stato tradotto in undici Paesi, ha vinto il Premio Emilio Salgari 2012 ed è candidato al Premio Fiesole 2012.

Invece, il settimo Premio Bancarella della Cucina è stato assegnato ad A tavola nel Risorgimento. Scritto da Elma Schena e Adriano Ravera, due insegnanti di Boves, in provincia di Cuneo, ed edito da Priuli & Verlucca, è un libro che ripercorre la storia del Risorgimento in "chiave gastronomica" e ha il pregio di aiutarci a conoscere l'origine di molti piatti dell'Italia unita.

Il Premio Angelo Paracucchi quest'anno è andato a Cronache Golose di Marco Bolasco e Marco Trabucco, Slow Food Editore. Si tratta di un viaggio culinario da nord a sud nell'alta ristorazione italiana degli ultimi cinquant'anni.

Il Premio Bancarella Sport, giunto alla 49esima edizione, è andato invece a Gianfelice Facchetti. Il suo Se no che gente saremo (Longanesi) è dedicato a suo padre, l'indimenticabile Giacinto, campione dell'Inter e della nazionale.

>> Leggi anche: 14 libri gialli: il delitto è servito con l'iPad

>> Leggi anche: 20 libri da leggere sotto l'ombrellone

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

DA STYLE.IT

  • Cucina

    Aperitivo con i bambini

    Cibo semplice nel gusto e colorato nella veste. Per un happy hour versione junior!

  • Casa

    A tavola tutti composti: almeno a Natale!

    Accademia Italiana del Galateo ha stilato 9 regole d’oro da seguire durante i pranzi e le cene di ...

  • Casa

    Dove comprare bellissime fodere per cuscini senza muoversi dal proprio letto!

    L'autunno è arrivato e lo passerete attaccate alla vostra coperta di Linus? È tempo allora di ...

  • Viaggi

    Fabriano, la città della carta

    Una mostra suggestiva e altri cinque luoghi da visitare nella bellissima città marchigiana