Dall'alto del mio Tacco 12

di Eleonora Girotti 

Veronica Benini ha fatto della sua passione per le scarpe una professione: insegna alle donne come camminare sui tacchi. E oggi racconta la sua storia e i suoi segreti in un libro, Tacco 12. Tra shopping selvaggio, tisane detox e scarpiere, tante illustrazioni a colori, informazioni utili per conservare le scarpe, fare una valigia, comprare i tacchi giusti e prendersi cura del proprio corpo

Eleonora Girotti

Eleonora Girotti

ContributorLeggi tutti

<<>0
1/

Tacco 12 è il primo libro di Veronica Benini. Dal 2006 scrive sul suo blog firmandosi Spora, il suo alter-ego venuto fuori per aiutarla ad affrontare un periodo difficile. I tacchi e i rossetti diventano il suo marchio di fabbrica e negli anni a seguire diventa un vero e proprio riferimento di stile. Per molti anni Veronica vive a Parigi, studia, si laurea, lavora, costruisce grattaceli e nel contempo fonda una società con la missione di insegnare alle donne come camminare sui tacchi, la sua grande passione.

Tacco 12
è un libro divertente e ironico, racconta la storia di Marta, una grafica che dopo essere stata "pisciata" a un colloquio di lavoro incontra la Spora, un putto alato super fashion che le insegnerà tutti i segreti per diventare la vera protagonista di se stessa. Tra shopping selvaggio, tisane detox e scarpiere tante illustrazioni a colori, informazioni utili per conservare le scarpe, fare una valigia, comprare i tacchi giusti e prendersi cura del proprio corpo.

Veronica, sei sempre stata un'amante degli stiletti?
«No... (ride, ndr) Sono diventata più femminile quando sono andata all'università, con la maturità e l'indipendenza. Nella mia vita precedente ero un vero tomboy».

In cosa ti sei laureata?
«In architettura. Ho cominciato l'università a Firenze, poi dopo l'Erasmus a Parigi ho trasferito tutti gli esami e mi sono laureata lì. Ho lavorato in grandi studi di architettura, poi sono diventata manager in uno studio di ingegneria, facevo grattacieli».

Andavi in cantiere con i tacchi?
«Lavoravo in un ambiente assolutamente maschile, eppure, pur avendo davanti a me i magnati del cemento armato, non avevo problemi ad andare a negoziare contratti da milioni di euro con tacchi e rossetto».

Ti prendevano sul serio?
«All'inizio mi guardavano un po' così, poi cominciavo a negoziare e passavamo ai contenuti. Apparenza e sostanza. Forma e contenuto. Quando si è donne bisogna essere sicure di sé e spesso dimostrare il doppio. La sicurezza in se stessi conta moltissimo».

Da molti anni sei conosciuta nel web come Spora, ci sono dei momenti della tua vita in cui sei "solo" Veronica?
«Io sono molto Veronica, ho una vita privata molto molto intima e solo mia. Spora è un personaggio, mi assomiglia molto, è il mio alter-ego, ma è pur sempre un personaggio».

Nel tuo libro Tacco 12 racconti di come il cambiamento esteriore possa aiutare una donna nel cambiare anche interiormente, facendo crescere l'autostima e rendendola consapevole delle sue capacità. È quello che è successo a te?
«Sì, assolutamente si. Ho avuto il cancro al collo dell'utero sei anni fa, è un tumore che va a toccare l'ambito della fertilità e tocca l'animo di una donna. Fortunatamente ho dovuto combattere poco, era circoscritto. Sono stata operata tre volte, ma ho evitato la chemio. Poi, ho ritrovato la mia femminilità, grazie ai tacchi».

Sei un architetto, fino a pochi mesi fa eri manager in uno studio di ingegneria che costruiva grattacieli a Parigi. Poi, hai seguito il tuo sogno e hai fatto della tua passione un lavoro. Ora sei titolare di una società con cui organizzi corsi di portamento sui tacchi, hai una linea di scarpe ideata da te, un blog di successo e hai pubblicato il primo libro. Quanto conta crederci davvero?
«Già da due anni facevo entrambe le cose, lavoravo anche di notte. Poi ho deciso di fare il salto e mollare il lavoro a tempo pieno. La passione che diventa lavoro è molto affascinante, il lavoro non mi pesa più, sono una workaholic pazzesca. Non so nemmeno quante ore lavoro al giorno e mi va bene così».

Hai scelto di investire su te stessa.
«Certo, ma questa scelta non è stata una questione di coraggio, io avevo le possibilità tangibili di poterne fare un'attività e di poterne vivere. Ho fatto un passo quando potevo farlo, io sono single, sono indipendente e quindi posso permettermi di rischiare molto di più».

Quanto conta crederci davvero?
«Tutto».

Scarpe, tacchi, portamento, sicurezza, bellezza, estetica. Per alcuni questi argomenti sono superficiali, ma dietro all'ironia in cui li affronti nel tuo libro traspare chiaramente il tuo amore per le donne. Se potessi dare un consiglio ad ognuna, quale sceglieresti?
«Non bisogna confondere femminilità e volgarità. Gli attributi della femminilità, come tacchi e il rossetto, spesso possono essere confusi con frivolezza. L'immagine della donna in Italia è molto a rischio, i simboli della femminilità hanno spesso una connotazione negativa, ma in realtà è la persona che conta, se io sono più felice con i tacchi perché dovrei farne a meno? L'importante è saperli portare con orgoglio e sicurezza».

Nella gallery qui sopra, alcune illustrazioni, citazioni dal libro e un gioco divertente. Le illustrazioni sono di Sara Menetti.

 

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    • 4
    • 2
  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    • 0
    • 0
  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    • 0
    • 10
  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    • 0
    • 5

Commenti dal canale


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

DA STYLE.IT

  • Cucina

    Aperitivo con i bambini

    Cibo semplice nel gusto e colorato nella veste. Per un happy hour versione junior!

    • 0
    • 25
  • Casa

    A tavola tutti composti: almeno a Natale!

    Accademia Italiana del Galateo ha stilato 9 regole d’oro da seguire durante i pranzi e le cene di ...

    • 0
    • 7
  • Casa

    Dove comprare bellissime fodere per cuscini senza muoversi dal proprio letto!

    L'autunno è arrivato e lo passerete attaccate alla vostra coperta di Linus? È tempo allora di ...

    • 2
    • 41
  • Casa

    Da Giotto a Gentile: pittura e scultura a Fabriano

    Una mostra suggestiva e raffinata nella città della carta

    • 0
    • 3