In giro per i Musei Vaticani

di Guy Pizzinelli 

I musei della Città del Vaticano sono una vera e propria oasi di bellezza e di luce

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Nel 2014, anno della celebrazione del 450° anniversario dalla morte di Michelangelo, i Musei Vaticani hanno regalato nuova luce alla Cappella dove viene eletto il nuovo papa. In tal modo dopo tre anni di lavori 7mila Led sono stati puntati sul Giudizio Universale di Michelangelo Buonarroti e sulle pareti affrescate da Botticelli, Perugino, Pinturicchio e Ghirlandaio, i più grandi artisti italiani della seconda metà del Quattrocento.
Ed ecco che a celebrare il tesoro Vaticano dell'arte esce per Mondadori "Le Meraviglie dei Musei Vaticani".
Gianfranco Ravasi ci accompagna in un personalissimo viaggio nella Bellezza
fra gli straordinari tesori artistici dei Musei vaticani, il museo per eccellenza voluto dai papi di Roma, in cui sono raccolti cinque secoli di arte e cultura. E ci racconta la storia non solo della celeberrima Cappella Sistina con il Giudizio universale leonardesco, o delle suggestive stanze di Raffaello, fatte decorare da Giulio II, o dell'appartamento Bolgia (che annovera i maggiori artisti della storia della pittura italiana, da Giotto al Beato Angelico, da Melozzo da Forlì al Perugino, a Tiziano, a Veronese, a Caravaggio), ma anche di opere meno conosciute ma non per questo meno incantevoli del Museo egizio o di quello Etrusco, fino ai più importanti esponenti dell'arte contemporanea.
La sua non vuole essere una guida minuziosa e sistematica o una trattazione storico-critica, ma la condivisione di "un itinerario narrativo personale" animato dallo stupore, arricchito di affascinanti suggestioni culturali e curiosi aneddoti. In queste sale, dove si incontrano "bellezza e verità, estetica e trascendenza, immagine e mistero, realtà e simbolo", confluiscono come in un immenso oceano innumerevoli fiumi. Dalle lontananze misteriose dell'arte egizia alle grandi sculture dell'antichità classica, come il Laocoonte, dai sarcofagi etruschi a quelli romani e paleocristiani, alle originali testimonianze di terre e civiltà remote, come un insolito crocifisso eschimese, una singolare statua precolombiana del "serpente piumato", il dio Quetzalcóatl, o una piroga cerimoniale di un'isola delle Salomone. Si arriva così al cuore delle raccolte, rappresentato dalla Pinacoteca Vaticana e da quella "sequenza di vere e proprie epifanie di arte e fede" che sono gli appartamenti papali e le cappelle.

Comprensorio e tesoro di inestimabili capolavori artistici, i Musei Vaticani ospitano opere di ogni civiltà e cultura rivelando in tal modo la loro "vasta laicità": il Museo Pio-Clementino, il Museo Gregoriano Egizio, il Museo Gregoriano Etrusco, il Museo Gregoriano Profano, il Museo Chiaromonti, il Museo Etnologico, il Museo Pio-Cristiano, la Galleria delle Carte Geografiche, la Pinacoteca Vaticana, la Collezione d'Arte Contemporanea, l'Appartamento Borgia, le Stanze di Raffaello, le Cappelle Niccolina e Paolina. Infine la Cappella Sistina dedicata a Maria Assunta in Cielo, costruita tra il 1475 e il 1481 all'epoca di Papa Sisto IV della Rovere, dal quale prende il nome.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

DA STYLE.IT

  • Cucina

    Aperitivo con i bambini

    Cibo semplice nel gusto e colorato nella veste. Per un happy hour versione junior!

  • Casa

    A tavola tutti composti: almeno a Natale!

    Accademia Italiana del Galateo ha stilato 9 regole d’oro da seguire durante i pranzi e le cene di ...

  • Casa

    Dove comprare bellissime fodere per cuscini senza muoversi dal proprio letto!

    L'autunno è arrivato e lo passerete attaccate alla vostra coperta di Linus? È tempo allora di ...

  • Viaggi

    Fabriano, la città della carta

    Una mostra suggestiva e altri cinque luoghi da visitare nella bellissima città marchigiana