Terre Rare di Sandro Veronesi, il sequel di Caos Calmo

di Guy Pizzinelli 

Il nuovo romanzo di Veronesi e il ritorno di Pietro Paladini

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Nel caso che non ve ne siate accorti prima, Sandro Veronesi è tornato in libreria con il nuovo romanzo TERRE RARE edito da Bompiani, un libro che non dovreste perdervi, perché è il seguito di CAOS CALMO del 2005, vincitore del premio strega tradotto in 20 paesi e diventato un film di successo grazie a Nanni Moretti nel ruolo del proptagonista.
Nel giro di ventiquattr'ore un uomo perde il controllo della propria vita: fa un grave errore sul lavoro, gli viene sequestrata la patente, trova l'ufficio sigillato dalla Finanza, scopre che il suo socio è fuggito lasciandolo nei guai, rompe definitivamente con la sua compagna - e nel frattempo sua figlia è scappata da casa. Credendosi braccato, fugge a sua volta, alla cieca, ma lo sfacelo cui si è di colpo ridotta la sua vita, man mano che egli lo affronta, si rivela sempre più chiaramente un approdo, fatale e familiare - secondo una mappa interiore che era stata tenacemente rimossa. Quest'uomo è Pietro Paladini, l'eroe immobile di Caos calmo, che nove anni dopo ritroviamo nella situazione opposta, roso dall'ansia e senza più un posto dove stare, costretto a vagare alla ricerca di quella pace improvvisamente perduta, o meglio - e questa sarà la sua scoperta - mai veramente avuta. La rimozione, la fuga, la famiglia che si disgrega, il confuso declino dell'Occidente, lo sforzo tragicomico di restare onesti in un tempo che spinge continuamente verso l'illegalità - e poi, di colpo, la verità.
È uno dei suoi leitmotiv: la coincidenza assurda, beffarda che capovolge realtà, situazioni, certezze, conquiste. È la serie di svolte impreviste del caso-caos a dare alla narrazione di Veronesi un ritmo forsennato, adrenalinico.
Certo a Terre Rare bisogna essere preparati, il gergo non e' esattamente compatibile col protocollo da collegio di monache svizzere che non ho mai frequentato, Pietro Paladini gia' lo conoscevamo, esemplare di maschio ben radicato in quel non muto cameratismo che spesso plasma gli uomini all'incedere di una femmina di determinati attributi.
Narrativa da intrattenimento, carente di bon ton, essa propone uno humor che si sofferma sui controsensi della  societa', bighellonando nelle vicende tragicomiche del nostro protagonista.  Il romanzo scorre veloce e appassionante. I dialoghi sono piacevoli e interessanti, la trama è curiosa, non originale ma nemmeno banale. I personaggi, come in Caos Calmo, sono ben descritti e interessanti.
Ce n'è a sufficienza, insomma.


DA STYLE.IT

  • Cucina

    Aperitivo con i bambini

    Cibo semplice nel gusto e colorato nella veste. Per un happy hour versione junior!

  • Casa

    A tavola tutti composti: almeno a Natale!

    Accademia Italiana del Galateo ha stilato 9 regole d’oro da seguire durante i pranzi e le cene di ...

  • Casa

    Dove comprare bellissime fodere per cuscini senza muoversi dal proprio letto!

    L'autunno è arrivato e lo passerete attaccate alla vostra coperta di Linus? È tempo allora di ...

  • Viaggi

    Fabriano, la città della carta

    Una mostra suggestiva e altri cinque luoghi da visitare nella bellissima città marchigiana