La Prossima Volta, il primo romanzo di Holly Goddard Jones

di Guy Pizzinelli 

Ecco il primo romanzo di una delle voci più innovative e interessanti della nuova narrativa americana contemporanea

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Con La Prossima Volta è arrivato in libreria il primo romanzo di una delle voci più innovative e interessanti della nuova narrativa americana contemporanea. Holly Goddard Jones ha esordito nel 2008 come scrittrice di racconti nell'antologia The Best American Mystery Stories, al fianco di grandi nomi come Elizabeth Strout, Michael Connelly, Alice Munro e Joyce Carol Oates.
Di questo romanzo, l'autore Joshua Ferris ha scritto: «Nessun politico dovrebbe utilizzare l'espressione american people senza aver prima letto questo libro, meglio se due volte. Così, almeno, saprebbe di chi sta parlando. Holly Goddard Jones ha una voce tanto complessa, e bella, quanto lo è questo paese».
Nell'ormai lontano 28 ottobre 1993, una giornata come tante tra i banchi di scuola, nella tranquilla cittadina di Roma, Kentucky, va in scena il dramma. Per Emily, tredicenne impopolare, un altro giorno senza poter staccare gli occhi da Christopher, crudele amore adolescenziale che la ragazzina sogna di portare con sé nei suoi solitari vagabondaggi tra i boschi e i cantieri abbandonati vicino casa, nella squallida periferia della cittadina.
Il ritrovamento di un cadavere in quei luoghi disabitati diventa per lei un segreto da custodire, un'osservazione scientifica da portare avanti, un appuntamento immancabile con un muto compagno.
In quelle stesse ore, un'insegnante inizia le ricerche della dissoluta sorella frequentatrice di bar, mentre uno schivo operaio in sovrappeso si lascia trascinare dai colleghi più giovani in un'uscita che porterà a sviluppi inaspettati.
L'inchiesta prenderà piede coinvolgendo tutti gli abitanti, alla ricerca non solo di una donna scomparsa, ma anche di una verità nascosta e invisibile in superficie, dell'autenticità delle loro stesse vite, tra desideri, ambizioni, sofferenze e segreti inconfessabili. Il delitto irrompe nella quotidianità di tutti i cittadini, mettendo in luce le rigide convenzioni sociali e i crudeli giochi di potere che regolano le esistenze nella vita della tranquilla cittadina.
La personale indagine di Emily s'interseca con le vite degli altri personaggi: una insegnante insoddisfatta, sorella della persona scomparsa, l'operaio in sovrappeso e un'infermiera corpulenta e gentile. L'inchiesta sulla vicenda si chiude in verità lasciando un po' troppo l'amaro in bocca: non ci sono vincitori né vinti, e la disperazione personale dei personaggi diventa in un crescendo il punto centrale del romanzo insieme alla cupezza del contesto in cui questi si muovono.
Impostato inizialmente come un giallo, questo suo primo romanzo si rivela in realtà molto di più. Holly Goddard Jones sa orchestrare un coro di voci eterogeneo e profondo, capace di svelare il lato oscuro di ciascuna di loro grazie al fascino del mistero e a un'impietosa fotografia della realtà.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

DA STYLE.IT

  • Cucina

    Aperitivo con i bambini

    Cibo semplice nel gusto e colorato nella veste. Per un happy hour versione junior!

  • Casa

    A tavola tutti composti: almeno a Natale!

    Accademia Italiana del Galateo ha stilato 9 regole d’oro da seguire durante i pranzi e le cene di ...

  • Casa

    Dove comprare bellissime fodere per cuscini senza muoversi dal proprio letto!

    L'autunno è arrivato e lo passerete attaccate alla vostra coperta di Linus? È tempo allora di ...

  • Viaggi

    Fabriano, la città della carta

    Una mostra suggestiva e altri cinque luoghi da visitare nella bellissima città marchigiana