La Luce che Muore: arriva l'agente Quinn

di Guy Pizzinelli 

Un debutto letterario acclamatissimo, tradotto in undici lingue, finalista all'Edgar Award: ecco il thriller di Becky Masterman

Guy Pizzinelli

Guy Pizzinelli

ContributorScopri di piùLeggi tutti

La Luce che non Muore è un caso atipico di pubblicazione, nel nostro paese, in cui l'ebook è uscito sei mesi buoni prima della versione di carta.
«La luce che muore è un titolo su cui abbiamo puntato e su cui abbiamo voluto sperimentare» spiega Linda Kleinefeld, responsabile editoriale ebook di Piemme. «È già capitato che un titolo uscisse nel formato elettronico e poi in quello tradizionale, ma è la prima volta che abbiamo  lasciato passare tanto tempo». Mesi che sono serviti per verificare anche le potenzialità del mercato digitale.
Il libro è ben diverso dal solito thriller estivo, perché la protagonista Brigid Quinn è un po' anziana, ha ben 59 anni, e soprattutto perché la sua personalità è complessa e  ambivalente. È una detective atipica, geniale, meticolosa, ma anche fallace e oltremodo caparbia. Una donna dal sangue freddo, dalla lucida spietatezza in caso di pericolo.
Nella sua mente si agitano ricordi che vorrebbe cancellare per sempre: è per questo che ha deciso di lasciare il lavoro prima del tempo, sperando di non dover mai più vedere le cose che ha visto, e ha provato a rifarsi una vita a Tucson. Lì, apparentemente, la sua vita scorre tranquilla, con il marito, una coppia di carlini e la sensazione di essersi lasciata il peggio alle spalle. Ma per un'agente dell'FBI il passato non passa mai del tutto. E infatti, ben presto torna a bussare alla sua porta, nelle sembianze di Floyd Lynch, un uomo che si dichiara colpevole di un vecchio omicidio - quello che ha segnato per sempre la carriera, e la vita, di Brigid. Per lei potrebbe essere la fine del suo peggior incubo, ma l'agente che si occupa ora del caso, Laura Coleman, non crede alla confessione di Floyd. Brigid si trova così nuovamente coinvolta: non può tirarsi indietro, perché è disposta a qualsiasi cosa pur di scoprire la verità.
La stessa autrice così racconta la sua protagonista all'esordio tra le pagine: «Brigid Quinn è un'agente speciale dell'FBI che solo quando arriva alla pensione anticipata riesce finalmente a sposarsi, a farsi degli amici, una vita tutta sua. È una donna la cui priorità nella vita è fare in modo che il suo gruppo di lettura non scopra mai che lei è in grado di uccidere a mani nude. Ho amato questo personaggio esuberante, generoso, arrabbiato e triste allo stesso tempo, così esperto dei sentieri del male ma così imbranato nel mettere assieme un pranzo. Inoltre, poiché zoppico un pochino perché ho avuto la polio, trovo sia fantastico immaginare una donna che è ancora fisicamente prestante, in grado di far fronte a un aggressore e di avere la meglio. Forse può piacere a qualcun altro, ho pensato. Ho mandato una richiesta a un agente, che mi ha risposto: "Nessuno ha interesse in una donna che abbia più di trent'anni". Ho aspettato. Tempo alcuni anni, il mondo è in qualche modo cambiato - forse è stata Helen Mirren agli Oscar - e di colpo le donne di una certa età sono diventate più interessanti. Ci ho riprovato. Questa volta mi ha chiamata l'agente letteraria Helen Heller. "Sono anni che cerco un personaggio come questo", mi ha detto.»
Un perfetto giallo da ombrellone, per il vostro agosto rovente.


DA STYLE.IT

  • Cucina

    Aperitivo con i bambini

    Cibo semplice nel gusto e colorato nella veste. Per un happy hour versione junior!

  • Casa

    A tavola tutti composti: almeno a Natale!

    Accademia Italiana del Galateo ha stilato 9 regole d’oro da seguire durante i pranzi e le cene di ...

  • Casa

    Dove comprare bellissime fodere per cuscini senza muoversi dal proprio letto!

    L'autunno è arrivato e lo passerete attaccate alla vostra coperta di Linus? È tempo allora di ...

  • Viaggi

    Fabriano, la città della carta

    Una mostra suggestiva e altri cinque luoghi da visitare nella bellissima città marchigiana