La Mitologina va in giardino

di Silvia Romani 

Intervista a Giancarlo, garden designer per passione. Le sue mani grandi e ruvide raccontano il suo rapporto col verde dei suoi giardini.

Silvia Romani

Silvia Romani

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Quando si condividono i sogni per il futuro, è difficile essere imparziali: "il mare di fronte, una casa di pietra circondata da un giardino pieno di erbe aromatiche, una grande cucina che guarda il verde e che la sera profuma di mirto e rosmarino… beh, lo avete capito, Giancarlo mi ha conquistato.

Giardiniere per scelta, o meglio garden designer com'è più giusto chiamarlo, Giancarlo ha le mani grandi e ruvide di un uomo abituato a lavorare la terra, ma gli occhi di un cacciatore di sogni e un'abbronzatura invidiabile, ottenuta solo grazie al fatto che la sua ultima "creatura" è un orto-giardino sospeso sui tetti di Lambrate (Milano).

Quando parla del suo rapporto con il lavoro, pronuncia, spesso, la parola felicità. Sì, è proprio così, si può essere assolutamente felici, "inventando" e curando giardini a Milano. Non è tutto facile, ma non bastano gli accidenti del clima per togliergli il sorriso. Per chi se lo stesse chiedendo, e io l'ho fatto, non si nasce però "imparati". Giancarlo ha nel cuore un mood contadino, ereditato dai nonni e da una casa vicina al lago con un ettaro di terra intorno. Nel 2006 la svolta: lascia un lavoro di responsabilità in un'azienda di software e si dedica per sei mesi allo studio. Perché, e questo è meglio saperlo se abbiamo in mente di mollare tutto e vivere immerse nei fiori, non basta desiderarlo: ci vuole, anche per i giardini, studio e disciplina e Giancarlo non ha mai smesso di leggere e di informarsi. Si può essere giardinieri in molti modi ci dice, lamentando un po' anche la scarsa considerazione di cui gode il suo lavoro in Italia. E il modo in cui piace a me è quello di Giancarlo, per il quale prima di tutto il rapporto con il verde è un dialogo con se stessi.

Quando gli chiedo se ci sia ancora speranza per un pollice nero piombo come me, mi risponde che non ci sono pollici neri o verdi, ma solo persone più o meno capaci, a seconda del periodo e delle circostanze, di entrare in quel dialogo lento e silente che ci lega alle piante del nostro terrazzo, ma anche, prima di tutto, a noi stessi. Il cliente, infatti, va, prima di tutto capito, così mi dice. Bisogna capire la sua casa, il rapporto fra l'interno e l'esterno, il gusto per i colori, la disponibilità di tempo e di denaro e poi creare qualcosa che gli somigli.

Provo anche a strappargli qualche trucchetto per il mio minuscolo balconcino fiorito e lui qualcosina si tiene per sé, ma qualcosa invece mi dice, come la possibilità (bleee!) di liberarsi di un'invasione di lumache sommergendole di birra… si ubriacheranno o si tratta di una soluzione più definitiva? O il suggerimento di usare la propoli come ricostituente per le nostre piante… E l'idea che mi ha fatto letteralmente impazzire: allevare coccinelle per eliminare gli afidi, di cui gli insettini rosso-neri (sì, sono milanista!) pare siano ghiotti. Ma che meraviglia è l'idea di far nascere le coccinelle sul terrazzo e magari farsi aiutare dai nostri bambini!?!? Sembra che questa trovata arrivi dal Nord America e che si possano comprare comodamente coccinelle e casine su internet e nei vivai italiani più forniti. Wow!

Sul tema del momento, il cosiddetto orto verticale, Giancarlo è molto incoraggiante. Si può fare, sì, anche in spazi minuscoli, basta scegliere piante che si sviluppano in verticale (piselli odorosi, che fanno bellissimi fiori, pomodori, cetrioli e peperoni) e scordarsi la lattuga alla Peter Rabbit. L'orto dev'essere curato con prodotti naturali che, se non eliminano il danno delle polveri sottili nelle nostre grandi città, almeno rendono la nostra terra "buona da mangiare". Gli chiedo alla fine di immaginare per noi un balconcino piccolino, di quelli che a Milano abbiamo tutti, o quasi tutti, e lui mi descrive un minuscolo tavolino con due sedie, una bottiglia di retzina sul tavolo… a cornice gelsomini e clematidi e un po' di piante odorose… se poi ci metto anche le rondini che abitano nel mio cortile il gioco è fatto! Penso di essere sul punto di iniziare una nuova vita. Grazie Giancarlo!

Trovate i giardini di Giancarlo (e un po' anche lui) su www.fitosfera.com. Piante profumate di miele, nutrite e splendenti con la propoli? Si può scorazzare sul sito di Serbios (www.serbios.it). Le coccinelle mangia-afidi si scovano su www.eulea.it, società fondata da Giorgio Celli, etologo da poco scomparso.

Per consigli sul giardinaggio http://www.giardinaggio.pro/ e www.giardinaggio.it, dove trovare tutti i trucchi sul bio-gardening. Per i fanatici dell'English mood, indispensabile il sito della Royal Horticultural Society http://www.rhs.org.uk/, la Bibbia per tutti i giardinieri del vecchio continente.

DA STYLE.IT

  • Mamma

    Calendari dell'avvento

    Pochi giorni e inizia il countdown al Natale! E non c'è Dicembre che si rispetti se non c'è un Calendario dell'Avvento: eccone alcuni bellissimi da comprare, anche all'ultimo secondo!

  • Bellezza

    Polveri illuminanti

    Ombretti, ciprie, polveri che illuminano la pelle, perfetti per esaltarne il colore. Da stendere su viso, schiena e décolleté per le serate importanti o per dare un tocco di luce a una giornata grigia

  • Bellezza

    Beauty routine per la notte

    Sapevi che durante le ore notturne la produzione di collagene aumenta? Per questo e per molti altri motivi è necessario prendersi cura di corpo e viso anche mentre si riposa, con prodotti specifici pensati proprio per questo momento della giornata, sierei, creme, contorno occhi, anti-cellulite e non solo

  • Moda

    Come è bella la campagna (stampa) d'autunno

    Arriva l'estate ed è già tempo di Autunno/inverno 2013-14. Dopo le sfilate femminili, le catwalk maschili e i migliori look da red carpet, ecco che le nuove collezioni sono pronte a prendere vita sulla carta. Patinate, raffinate e impeccabili come sempre, le campagne pubblicitarie delle griffe più prestigiose saranno protagoniste indiscusse dei magazine di moda. Con qualche special guest d'eccezione


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

DA STYLE.IT

  • Cucina

    Aperitivo con i bambini

    Cibo semplice nel gusto e colorato nella veste. Per un happy hour versione junior!

  • Casa

    A tavola tutti composti: almeno a Natale!

    Accademia Italiana del Galateo ha stilato 9 regole d’oro da seguire durante i pranzi e le cene di ...

  • Casa

    Dove comprare bellissime fodere per cuscini senza muoversi dal proprio letto!

    L'autunno è arrivato e lo passerete attaccate alla vostra coperta di Linus? È tempo allora di ...

  • Viaggi

    Fabriano, la città della carta

    Una mostra suggestiva e altri cinque luoghi da visitare nella bellissima città marchigiana