L'haute couture
arriva in strada

di Francesca Cibrario 

L'Uomo Vogue e Franca Sozzani vestono la francese Citroën DS3 Cabrio per le sfilate milanesi. "Un'auto maschile, che piacerà anche alle donne - scommette Thierry Metroz - sono loro che decidono". L'intervista al responsabile dello stile di Citroën

Francesca Cibrario

Francesca Cibrario

EditorLeggi tutti

<<>0
1/

La fashion week milanese, la grande vetrina della moda che verrà, è anche l'occasione per ammirare in anteprima mondiale una versione speciale della Citroën DS3 Cabrio, vestita per l'occasione da L'Uomo Vogue. Un'auto unica nata dalla comune visione del direttore Franca Sozzani e di Thierry Metroz, responsabile dello stile di Citroën.

Com'è nata l'idea di questa collaborazione?
È nata dalla coincidenza di un sogno e di un'opportunità. In Peugeot sognavamo di creare un legame con il mondo della moda e, in particolare, con L'Uomo Vogue, che per noi è il magazine di riferimento del settore. Dall'altro lato all'Uomo Vogue interessava indagare il mondo dell'automobile. Così, abbiamo lavorato assieme a Franca Sozzani e abbiamo confrontato la sua visione delle tendenze della moda maschile, con il nostro know how.

In che modo lavoravate?
È stato davvero un processo di creazione a quattro mani con la signora Sozzani. Ci siamo seduti più volte attorno a un tavolo per decidere tutti i dettagli, colori, materiali, tecnologie da utilizzare… Abbiamo cominciato a fare brainstorming prima dell'estate, nel giugno 2012, e il prototipo era pronto prima di Natale.

E il risultato, presentato nel corso di una serata speciale all'interno dello Studio Visconti, è un modello unico.
Sì, Citroën DS3 Cabrio L'Uomo Vogue è un'auto unica, realizzata apposta per la settimana della moda. È come un capo di haute couture: un solo pezzo in cui abbiamo messo tutto il meglio, delle due parti.

Quali sono le principali particolarità?
Ci sono molte cose uniche. La prima è la tinta della carrozzeria: è un colore che è stato sviluppato apposta per quest'auto, il grigio Stardust Matt. Colore che ritroviamo anche sulla plancia e nelle finiture. Quella dei colori matt, in questo momento, è una tendenza forte per la carrozzeria: trasmette una sensazione di forza, solidità… è maschile, insomma. Inoltre, mette in evidenza la lavorazione a laser del tetto, anch'esso un esemplare unico. Nessun costruttore al mondo ha mai utilizzato la lavorazione jacquard a due fili, uno matt e uno brillante. Il risultato è molto raffinato, ottenuto proprio grazie al contrasto tra il lato maschile (della carrozzeria matt) e il lato più femminile, più sofisticato, che riconosciamo nel tetto. In ogni auto coesistono queste due anime. Non esistono auto per gli uomini e auto per le donne.

L'ultima scelta, in fatto di consumi famigliari, è sempre della donna.
È così. L'uomo di solito si interessa di più alla potenza, alla performance e all'aspetto globale. Poi, però, è sempre la donna ad avere l'ultima parola e si concentra più sui dettagli, i colori, i tessuti i rivestimenti, le rifiniture… Ma abbiamo notato che anche le donne cercano auto virili e potenti e abbiamo capito che il più grande errore che potremmo fare è provare a disegnare un'auto apposta per le donne. Per far sì che piaccia a lei, dobbiamo disegnarla per lui. Per questo motivo credo che questo modello piacerà moltissimo a entrambi i sessi.

E questa sera (il 14 gennaio 2013) verrà battuta all'asta a favore delle donne.
Sì. L'obiettivo di questa operazione non era quello di trarre profitto, ma di realizzare una creazione speciale . Così abbiamo deciso che il ricavato andasse a un'associazione. E trovo che sia interessante associare L'Uomo Vogue a "Women Create Life (un progetto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità con lo scopo di migliorare la salute delle donne e dei bambini nel mondo, ndr).

Tutti contenti, insomma.
Diciamo che abbiamo realizzato un ponte ideale tra i sessi.

Ma, se ce ne innamorassimo, un giorno potremmo sperare di comprarla?
Il nostro obiettivo iniziale era realizzare un pezzo unico. Ma, visto l'interesse verso questo modello, potremmo farne una piccola edizione limitata… Ma non c'è niente di pianificato. Quello che per noi è interessante è che questa operazione ci ha permesso di sviluppare tecnologie nuove, come quelle per realizzare il tetto, che vorremmo continuare a sviluppare e offrire a tutti. Uomini e donne.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

DA STYLE.IT

  • Cucina

    Aperitivo con i bambini

    Cibo semplice nel gusto e colorato nella veste. Per un happy hour versione junior!

  • Casa

    A tavola tutti composti: almeno a Natale!

    Accademia Italiana del Galateo ha stilato 9 regole d’oro da seguire durante i pranzi e le cene di ...

  • Casa

    Dove comprare bellissime fodere per cuscini senza muoversi dal proprio letto!

    L'autunno è arrivato e lo passerete attaccate alla vostra coperta di Linus? È tempo allora di ...

  • Viaggi

    Fabriano, la città della carta

    Una mostra suggestiva e altri cinque luoghi da visitare nella bellissima città marchigiana