VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)

sondaggio

Sei, o sei mai stata, in lotta con l'ago della bilancia?

Lo sono costantemente, da anni
No mai, mi piaccio così
Cerco di darmi alcune semplici regole

05.11.2007

La dieta furba

Abbiamo intervistato Samantha Biale, nutrizonista e autrice di un libro, La Dieta Furba, che risponde ai dubbi più comuni e fornisce piccole e facili soluzioni per semplificarsi la vita quando si è a dieta

di Maria Maccari

VOTA [ 12345 ] (20 voti)
Dieta, una parola che spaventa alcuni, scoraggia altri e genera confusione in molti. Ma che significa "stare a dieta", "seguire un regime alimentare", "perdere dei chili"? E perché non tutte le diete funzionano? Lo abbiamo chiesto a Samantha Biale, nutrizionista e autrice del libro La dieta furba, manuale di sopravvivenza nel mare magnum dei mille consigli.

Il primissimo consiglio che può dare?
«E' un consiglio per la folta schiera di chi le ha provate tutte, di chi si è sottoposto senza risultato ad ogni genere di privazione: invece di inveire contro il destino o dare la colpa a qualche misteriosa reazione del proprio organismo, FERMATEVI un attimo a riflettere! Il grasso non nasce dal nulla per cui, da qualche parte, sbagliate sicuramente. In genere si tratta di piccoli, banali errori ripetuti nel tempo, che a lungo andare - lentamente e inesorabilmente - fanno impennare l'ago della bilancia. Per esempio l'abitudine di bere un drink alcolico ogni sera all'happy hour, oppure quella di esagerare con l'olio e i condimenti, "pasticciare" fuori pasto per noia o per fronteggiare lo stress. Morale? Non è un'abbuffata ogni tanto che fa ingrassare, quanto i piccoli sgarri quotidiani. Ed è proprio correggendo le cattive abitudini che si dimagrisce e si resta magri per sempre».

Quali sono i 'trucchi' utili per dimagrire? Le regole basilari da rispettare e seguire?
«Prima di incominciare una strategia dimagrante (che dovrebbe sempre comprendere dieta e sport) bisognerebbe avere un'idea del proprio dispendio energetico quotidiano, ovvero quante calorie servono ogni giorno al proprio organismo. Una volta stabilito questo dato, il resto è un puro fatto matematico: se introduciamo meno calorie del nostro fabbisogno dimagriamo, se ne assumiamo di più ingrassiamo, se andiamo in pareggio restiamo stabili! E, proprio perché questo TOT di calorie è diverso da individuo a individuo, si tratta di un dato indispensabile per la riuscita di qualsiasi dieta. Il secondo semplice consiglio è: non inseguite la fame ma anticipatela! Se riforniamo l'organismo di piccole quantità di cibo 5 volte al giorno (tre pasti e due spuntini) non avvertiremo mai una fame vorace e tutte le volte che ci metteremo a tavola riusciremo a mangiare non più del necessario».

articoli precedenti

aggiungi un commento