VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)

sondaggio

E tu, in quei giorni, soffri di qualcuno di questi disturbi?

Sì, si manifestano tutti
Solo di qualcuno
Fortunamtamente no
Qualche volta

Sindrome premestruale: i sintomi

Ecco i principali sintomi, catalogati in quattro gruppi principali.
- Disturbi emotivi: tensione nervosa, oscillazioni dell'umore, irritabilità  e stati d'ansia.
- Disturbi fisici: ritenzione idrica, aumento di peso, rigonfiamento delle mani e dei piedi, forte sensibilità (e dolorabilità) al seno e gonfiore addominale, emicrania, spossatezza, vertigini e, talvolta, palpitazioni cardiache.
- Disturbi del comportamento alimentare: aumento dell'appetito con costante bisogno di consumare alimenti dolci
- Disturbi psicofisici: depressione accompagnata da smemoratezza, desiderio frequente ed immotivato di piangere, confusione mentale e insonnia.


18.01.2008

La dieta per quei giorni...

Sindrome premestruale: un problema spesso ritenuto un capriccio femminile ma in realtà un vero e proprio disturbo. Ecco come "curarlo" a tavola

a cura di Samantha Biale, nutrizionista

VOTA [ 12345 ] (27 voti)
Dal mal di testa alla nausea, dal gonfiore alle gambe a un'irrefrenabile voglia di piangere, dall'insonnia alla tensione al seno e al ventre, dai brufoletti al costante bisogno di consumare alimenti dolci. E qui ci fermiamo perché la lista dei sintomi correlati con la sindrome premestruale potrebbe essere ben più lunga. Altro che "capriccio femminile" come si diceva un tempo! Ecco la soluzione per non soffrire più.

Una corretta alimentazione

Una dieta corretta può effettivamente ridurre l'intensità di questi disturbi perché, da una parte, promuove il drenaggio dei tessuti e dall'altra aiuta a ridurre l'ansia e il malumore. I nutrienti chiave per combattere la sindrome premestruale a tavola  sono la vitamina B6, il magnesio e lo zinco che intervengono nella sintesi delle prostaglandine, sostanze naturali che aiutano a riequilibrare gli effetti degli sbalzi ormonali e riducono la percezione del dolore. Il fabbisogno di queste tre sostanze è maggiore nel periodo che precede il ciclo ma non bisognerebbe mai andare in riserva neppure negli altri giorni del mese. Per assicurarsele si può anche ricorrere agli integratori ma non sono indispensabili: la natura mette a disposizione tutto ciò di cui l'organismo femminile ha bisogno in questo delicato periodo.

articoli precedenti

aggiungi un commento