VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)

sondaggio

Tu che rapporto hai con il sonno?

Dormo tranquillamente
Mi sveglio spesso durante la notte
Ho il sonno agitato
Fatico ad addormentarmi

25.01.2008

Gli alimenti "anti-sonno"

In realtà non sono molti e spesso il loro effetto "disturbatore" è già noto ai più ma è sufficiente che, alla sera, se ne consumi almeno uno, ed ecco alterato il ritmo sonno-veglia

a cura di Samantha Biale, nutrizionista

VOTA [ 12345 ] (14 voti)
TAGS:
In prima linea ci sono il caffè e il tè, fonti principali di caffeina dall'effetto eccitante sul sistema nervoso che, però, si manifesta in maniera differente. Il caffè ha un effetto stimolante molto rapido che dura al massimo un'ora per cui è sconsigliato a chi fatica a prendere sonno ma non a chi ha il problema dei ripetuti risvegli nel cuore della notte. Il tè, per effetto dei tannini contenuti, induce una lenta ma graduale assimilazione della caffeina, mantenendo svegli e vigili a lungo. Decisamente più controindicato, perciò, per chi vuole dormire tutta la notte.
Analogo effetto (per la presenza di caffeina e teobromina) potrebbe creare il cioccolato ma, essendo un concentrato di zuccheri e grassi dall'azione stimolante sulla serotonina, potrebbe invece favorire il rilassamento. Qui occorre provare su di sé.
Da evitare assolutamente le bevande a base di cola che notoriamente favoriscono l'insonnia e l'alcol il cui effetto rilassante è solo momentaneo. Seguono gli alimenti contenenti tiramina (carne di maiale, insaccati e formaggi stagionati), una sostanza che favorisce il rilascio nel cervello di norpinefrina, una molecola stimolante sul sistema nervoso.

articoli precedenti

aggiungi un commento