VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)

sondaggio

Ti piace cucinare?

Sì, molto
No, infatti seguirò questa dieta
Dipende dai momenti
No, ma sono costretta a farlo

18.04.2008

Questi cibi, meglio crudi/1

Ecco la lista dei cibi che sarebbe meglio consumare sempre crudi

di Samantha Biale, nutrizionista

VOTA [ 12345 ] (18 voti)
Burro
Se escludiamo il suo contenuto di colesterolo che lo rende poco adatto a chi deve controllarne i livelli , il burro è un ottimo alimento. Per tutti. Tra i suoi pregi migliori l'altissimo contenuto di vitamina A, importante per il sistema immunitario, la salute della pelle e degli occhi, e di acidi grassi a catena corta che costituiscono un eccellente carburante per gli sport di resistenza. Per beneficiare di questi effetti occorre però consumarlo crudo. Se sottoposto a calore, infatti, perde gran parte della vitamina A e i suoi grassi saturi si deteriorano producendo sostanze che appesantiscono la digestione. L'ideale è mangiarne un ricciolo (non più di 10 g) al giorno, sulla pasta oppure spalmato crudo su una fetta di pane con un velo di marmellata a colazione o prima di andare in palestra.

Yogurt

Sulla confezione c'è scritto di conservarlo a una temperatura di 5° perché questa è la temperatura ideale per far vivere i suoi preziosi lactobacilli che, in condizioni di calore, muoiono rapidamente. Questo significa che usare lo yogurt per cucinare pietanze calde è del tutto inutile! I batteri perdono efficienza e lo yogurt diventa un latticino normale. Stessa cosa vale per le merendine e i prodotti da forno che, in etichetta, dichiarano l'uso dello yogurt: in questi casi gli effetti dei suoi microrganismi sono nulli. Lo yogurt va usato crudo su pietanze fredde o tiepide, magari aggiunto a fine cottura nelle creme di verdura (al posto della panna), nei sughi, nelle salse da condimento per le insalate e le verdure in genere. Un ottimo condimento simile alla maionese ma molto meno calorico si ottiene emulsionando lo yogurt con sale, olio di oliva e limone. Lo yogurt perde i suoi vantaggi anche se refrigerato, quindi, il gelato fatto lo yogurt, dal punto di vista salutista, ha poco senso.

articoli precedenti

aggiungi un commento