VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
La dieta acqua

Foto Archivio Condé Nast

sondaggio

Riesci a bere almeno due litri di acqua al giorno?

Sì, facilmente
No, faccio molta fatica
Non sempre, dipende dai giorni

Acqua: quanta ne occorre

A differenza delle scorte di grasso che abbiamo come riserva da utilizzare in caso di necessità, nessuno può contare su una quantità di liquido sufficiente per farci andare avanti a lungo senza bere. Una carenza del 3% di acqua determina la cosiddetta soglia di disidratazione, mentre se si sale al 4-5% si evidenziano disturbi come mal di testa, irritabilità, stanchezza, vertigini, crampi e aumento della frequenza cardiaca. Intorno all'8-10%, invece, si va incontro al colpo di calore.


27.06.2008

La dieta acqua

Un regime che aiuta a prevenire la disidratazione e ti fa perdere qualche chilo

a cura di Samantha Biale, nutrizionista

VOTA [ 12345 ] (30 voti)
Ormai è risaputo: per stare bene, allontanare gonfiori e cellulite e contare su una pelle splendida dobbiamo bere. E parecchio. Soprattutto adesso che fa caldo e il corpo ne richiede dosi massicce e costanti per compensare alle perdite dovute alla sudorazione. Per assicurarsi la dose giornaliera di acqua non serve far fuori mezza bottiglia per volta, è molto più semplice sorseggiare spesso durante la giornata. Il nostro organismo preferisce piccoli e costanti rifornimenti d'acqua piuttosto che grandi quantità ogni tanto. In questo modo si sollecita meno il rene e l'acqua può essere utilizzata meglio.

La dose ottimale in questa stagione sono due litri al giorno: la via più veloce per raggiungere questa quota sono le bevande in genere, ma pochi sanno che anche gli alimenti possono contribuire a idratare l'organismo perché tutti i cibi contengono una discreta quantità d'acqua nascosta: la frutta e la verdura, per esempio, ne sono costituite per circa il 90-95%, la pizza per 39% e i biscotti il 2,4%. Ma il contenuto di acqua degli alimenti cambia anche a seconda che gli alimenti vengano consumati crudi o cotti e si modifica notevolmente anche secondo il tipo di cottura scelto.

Quanti bicchieri d'acqua nasconde il tuo pranzo? E la tua cena? Scoprilo con la nostra dieta che, peraltro, essendo leggermente ipocalorica (1400 calorie circa) ti può aiutare anche a perdere qualche chiletto.

Cerca la tua ricetta tra le 443 che ti proponiamo

Vai al programma del lunedì >>

articoli precedenti

aggiungi un commento