VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
La dieta acqua

Foto archivio Condé Nast

sondaggio

Riesci a bere almeno due litri di acqua al giorno?

Sì, facilmente
No, faccio molta fatica
Non sempre, dipende dai giorni

Acqua: quanta ne occorre

A differenza delle scorte di grasso che abbiamo come riserva da utilizzare in caso di necessità, nessuno può contare su una quantità di liquido sufficiente per farci andare avanti a lungo senza bere. Una carenza del 3% di acqua determina la cosiddetta soglia di disidratazione, mentre se si sale al 4-5% si evidenziano disturbi come mal di testa, irritabilità, stanchezza, vertigini, crampi e aumento della frequenza cardiaca. Intorno all'8-10%, invece, si va incontro al colpo di calore.


27.06.2008

Perché non bevi abbastanza?

Ti rendi conto di bere poca acqua durante la giornata. Ma conosci i motivi?

a cura di Samantha Biale, nutrizionista

VOTA [ 12345 ] (30 voti)
1. Perché non hai mai sete
Mai fidarsi del segnale delle sete. Quando si avverte il bisogno di bere si è già leggermente disidratati. Quando non si fornisce all'organismo la quantità di acqua sufficiente, diminuisce il volume del sangue e si verifica un aumento plasmatico dei sali minerali. Questa variazione è individuata da particolari recettori cerebrali posti nell'ipotalamo che la comunicano alla corteccia cerebrale. Da qui la diminuzione di saliva e un forte segnale di sete. Solo una volta ripristinate le scorte idriche, la quantità di sali nel sangue torna a livelli normali e la sete svanisce. Mai aspettare l'arrivo della sete per bere, ma anticipare il segnale!

2. Perché hai paura di gonfiarti
Bevi poco perché soffri di ritenzione idrica e credi che bere ti gonfi ancor di più? Errore. La ritenzione idrica è un fenomeno che porta l'organismo a trattenere in alcuni tessuti una quantità eccessiva di acqua. Deriva generalmente da fattori ormonali e da scorretti stili di vita e di alimentazione. Talora con la complicità di piccoli difetti circolatori, la ritenzione idrica provoca un accumulo di sostanze di scarto tra una cellula e l'altra, determinando un peggioramento della cellulite. La ritenzione idrica e la cellulite si combattono anche e soprattutto bevendo molto perché è solo grazie ai liquidi che si migliorano gli scambi tra le cellule "malate" e il sistema circolatorio. La disidratazione, al contrario, rallenta il nutrimento e la raccolta delle scorie del tessuto cellulitico, peggiorando il problema.

3. Perché temi di non digerire o di ingrassare
A meno che non si abbiano problemi digestivi, bere non rallenta la digestione né tanto meno può far ingrassare visto che ha zero calorie, indipendentemente se bevuta lontano o durante i pasti. Anzi, un sorso d'acqua dopo qualche boccone facilita l'ingestione alcuni alimenti eccessivamente secchi o stopposi come la carne, rendendone più facile la masticazione e, quindi, anche la digestione. Senza contare il fatto che due o tre bicchieri bevuti prima dei pasti o quando si avverte un certo languorino possono aiutare a smorzare la fame.

articoli precedenti

aggiungi un commento