VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
La dieta della frutta esotica per chi resta in città

foto archivio Condé Nast

sondaggio

Ti piace la frutta esotica?

Alcuni frutti
Sì, moltissimo
No, non mi piace

come funziona

Ipocalorica, leggermente iperproteica e iposodica, cioè a bassissimo contenuto di sale. Nel menù l'unico tipo di frutta ammesso è l'esotica! Un modo per portare un pizzico dell'atmosfera vacanziera dei tropici nel tran tran cittadino. Il calo previsto alla settimana è di 1,5-2 kg.


06.08.2008

Frutta esotica

Ecco le proprietà nutritive di alcuni frutti esotici, alcuni noti e altri meno

a cura di Samantha Biale, nutrizionista

VOTA [ 12345 ] (7 voti)
NOCE DI COCCO
E' presente sul mercato tutto l'anno e nell'acquistarla occorre fare attenzione che sia piena di liquido (basta scuoterla un pochino). Si conserva a temperatura ambiente fino a due settimane, ma una volta aperta, la polpa tende a seccarsi, per cui va mantenuta in frigorifero all'interno di un contenitore di vetro riempito d'acqua. In cucina, può essere consumata al naturale, oppure grattugiata come ingrediente per dolci e salati. E' ricca di potassio, perfetto per reintegrare i sali persi con il sudore, ma è anche ricca di proteine e grassi che giustificano le 364 kcalorie per etto.

PAPAIA
La polpa succosa e morbida, ha un sapore dolce ed aromatico, fresco e delicato che ricorda quello del melone. Apporta betacarotene, vitamina C, potassio, magnesio e calcio. Contiene inoltre un enzima, la "papaina", che ha la stessa azione della "bromelina" nell'ananas e dell'"actinidia" nel kiwi: facilita cioè la digestione delle proteine. E' quindi indicata per chi ha problemi di stitichezza, gastrite ed ipertensione. In un etto ci sono solo 28 kcalorie.

PITAYA
Ha una consistenza morbida, e un gusto dolce e delicato particolarmente aromatico. E' presente sul mercato tutto l'anno e si conserva a temperatura ambiente per una decina di giorni. In cucina, dopo essere stata tagliata a metà, si consuma con un cucchiaino al naturale. Perfetta come fresco dessert, viene anche utilizzata anche per preparare cocktail e frullati dal colore e dal gusto veramente particolari. E' un frutto ricco di sali minerali ed ha un effetto leggermente lassativo. 36 kcalorie per etto.

PASSION FRUIT
La parte commestibile interna è composta da una serie di semi tenuti insieme da una gelatina succosa dal gusto dolce con una nota acidula. In cucina, si consuma al naturale, tagliato a metà e spolpato con un cucchiaino. E' molto buono mescolato allo yogurt bianco e nei frullati tipicamente esotici. Il succo centrifugato va bene per aromatizzare arrosti di maiale o di pollo. E' ricco di zuccheri, vitamine e sali minerali quali ferro, fosforo e soprattutto il potassio (un solo frutto contiene in media quello di due-tre banane). Ottimo per chi soffre di ritenzione idrica, gastrite e colite. Un etto apporta 36 kcalorie.

Vai alla dieta frutta esotica >>

articoli precedenti

aggiungi un commento