VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Il RoseBar del <I>Gramercy Park Hotel</I> di NY

Il RoseBar del Gramercy Park Hotel di NY


20.03.2007

Drinking cool a Manhattan

A New York, un antico albergo di charme completamente rinnovato, ospita due cocktail bar ultra trendy, nuova meta favorita di icone glam e celebrities

di Eleonora Attolico

VOTA [ 12345 ] (4 voti)
Qualche nome per i vip watchers? Sienna Miller, Scarlett Johanson, Uma Thurman, Orlando Bloom, Winona Ryder. Questi i frequentatori abituali dei due bar aperti da poco all'interno del Gramercy Park Hotel di New York. Il Rose ed il Jade Bar, si trovano infatti all'interno di quello che tutti conoscono come un vecchio albergo di charme di Manhattan, un tempo polveroso, bohémien e vagamente decadente, oggi chic e massimalista.
Fondato nel 1924, è stato chiuso nella seconda metà degli anni Novanta proprio perché "cadeva a pezzi". Ha riaperto da pochi mesi completamente rinnovato. Recentemente Marc Jacobs ha festeggiato qua la sua festa post-sfilata, così come Bill Clinton il suo compleanno!

Dietro all'operazione Ian Schrager, il fondatore di locali come lo Studio 54 e il Palladium ma anche di alberghi famosi come il Royalton, l'Hudson, il Morgans. Per riarredare completamente il Gramercy, Schrager ha chiamato il pittore Julian Schnabel che si è rimboccato le maniche per renderlo diverso da qualsiasi altro albergo e ritrovo di Manhattan.

Al Rose Bar troneggia un tavolo da biliardo rosa, tutto intorno divani di velluto, sedie in stile Impero, tende e lampadari veneziani. Tra i drink più gettonati il "Bohemian Side Car" a base di cognac e triple sec, con succo di lime ed una punta di assenzio. Da provare anche il "Maracuya Mosquito" con vodka, basilico e frutti di passione.

Un altro punto di forza? Chi verrà qui per un drink esotico (gli orari migliori sono verso le 7 e dopo le 11 di sera) troverà oltre ai soliti noti già citati, anche opere di Andy Warhol, Jean Michel Basquiat, Cy Twombly, Damien Hirst e ovviamente Julian Schnabel che ha realizzato l'estate scorsa un finto Picasso.

INFO  Gramercy Park Hotel, Ingresso dal 2 Lexington Avenue, tel. 001-212-920-33-00. www.gramercyparkhotel.com

articoli precedenti

aggiungi un commento