VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)


21.03.2006

«C'era una volta un bambino che voleva essere amato»

di Valentina Caiani

VOTA [ 12345 ] (5 voti)
Un libro per l'infanzia da leggere anche da adulti
«I 'fumetti' di Richard Scarry e le poesie di Gianni Rodari.
Poi ci sono i tre must dell'adolescenza che tutti dovrebbero leggere: Il piccolo principe, Il gabbiano Jonathan Livingston e Siddharta. Sono elementari nel senso buono del termine: hanno la capacità di sintetizzare il desiderio di spiritualità».

Una favola
«Ricordo un racconto. Mi sembra fosse scritto o tradotto da Herman Hesse. Non so ricostruirlo ora nei particolari però narra di un bambino che esprime il desiderio di essere amato, sperimenta il troppo amore (che sfocia in odio) e, davanti alla possibilità di esprimere un secondo desiderio, matura il desiderio opposto: quello di amare».
ASCOLTA QUESTO RACCONTO IN VIDEO: CLICCA QUI

articoli precedenti

aggiungi un commento