VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Peru. Foto W.Bishof

Peru, 1954 © Werner Bischof / Magnum Photos


26.03.2007

L'obiettivo di Bishof
a Reggio Emilia

Gli scatti di uno dei più sensibili reporter del dopoguerra in mostra a palazzo Magnani dal 1 aprile al 27 maggio

Di Fabiano Avancini

VOTA [ 12345 ] (2 voti)
L'occasione di vedere gli scatti di uno tra i più importanti e sensibili fotografi del secolo scorso, Werner Bishof, si presenta fino al 27 maggio a palazzo Magnani di Reggio Emilia. Amava definirsi artista più che fotogiornalista, ma la sua testimonianza si può inserire nel solco del reportage. Mago del bianco e nero, Bishof inizia l'attività di fotografo in studio per dedicarsi poi ai servizi fotografici su temi umanitari alla fine della Seconda Guerra. Attraversa perciò l'Europa della ricostruzione confrontandosi con le macerie e la gioia di vivere, continuando poi il suo viaggio nella fotografia sociale. 
Il suo  sguardo perfezionista e acuto ci regala una bellezza formale di rara semplicità. Attraverso l'istante fotografico infatti Bishof riesce a comporre forme equilibrate, esibendo il dono di chi sa attendere. Di chi sa scorrere nel flusso del tempo per ascoltarne la storia e custodirne il segreto. Lasciando a noi il compito di confrontarci con l'immanenza della rappresentazione, la sola realtà della foto, entro i limiti della cornice.
Le sue sono foto silenziose, sia che esprimano armonia sia stridente denuncia.
Cofondatore dell'agenzia fotografica Magnum, Bishof si accorge presto, in Indocina nel 1952, di non essere un fotografo di guerra, dato l'istinto che lo porta a fotografare la bellezza della vita. Ci resta il ricordo dei suoi istanti d'argento, da cui sarà tratto il libro a catalogo della mostra.

WERNER BISCHOF IMMAGINI
1 aprile - 27 maggio 2007
Palazzo Magnani, corso Garibaldi, 29 - Reggio Emilia
Orari: 9.30 - 13.00 / 15.00 - 19.00. Lunedì chiuso.
Biglietti: Euro 6 intero; Euro 4 ridotto; Euro 2 studenti

articoli precedenti

aggiungi un commento