VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
La cover del libro <I>Partire</I>

La cover del libro Partire

sondaggio

Se hai letto questo romanzo, come lo definiresti?

Bellissimo
Bello
Discreto
Deludente

24.04.2007

Libri/Per capire gli altri
Tahar Ben Jelloun: Partire

L'autore marocchino descrive il dramma di un giovane arabo che per non rassegnarsi alla povertà e alla corruzione del suo Paese, sogna la fuga in Europa. A qualunque costo

di Alberto Grandi

VOTA [ 12345 ] (11 voti)
Autore: Tahar Ben Jelloun
Titolo: Partire
Editore: Bompiani
Prezzo: 17,00 euro

La trama (senza nulla svelare) - Azel sogna di fuggire in Spagna attraverso il mare. Una sera viene soccorso da un ricco spagnolo omosessuale di nome Miguel che gli propone la libertà in cambio di una relazione con lui.

Incipit - «A Tangeri, d'inverno, il Caffè Hafa si trasforma in un osservatorio dei sogni e delle loro conseguenze».

La frase - «"Ho ventiquattro anni, sono laureato, non ho un lavoro, non ho soldi, non ho una macchina, sono un caso umano, sì, sono anch'io alla deriva, pronto a tutto pur di andarmene, pur di vedere questo paese solo in cartolina ..."».

Perché leggerlo - Un gruppo di giovani marocchini sogna una vita migliore in Europa. La fuga, però, comporta dei rischi: la morte per annegamento o la cattura da parte della polizia. Infine, c'è il dubbio che la vita al di là del mare non sia come la si sogna, ma Azel è disposto a correre tutti i rischi, tale è la sua voglia di andarsene. Il libro descrive un extracomunitario di domani. Uno dei tanti che oggi incrociamo per le nostre strade e guardiamo con diffidenza. Un uomo su una sponda che ne guarda un'altra: la nostra. Il suo desiderio di libertà più grande e profondo del mare che lo separa da noi.

Dentro ci troverai - La vita notturna di Tangeri sospesa tra atmosfere da Le mille e una notte (dice un personaggio, a proposito delle ragazze marocchine: «[...]la loro pelle è la più dolce, la più voluttuosa che io conosca, credimi, una pelle che sa di cannella, di ambra e di muschio») e corruzione urbana e politica.

Leggilo se ti piacciono - I romanzi che trattano il tema del dissidio religioso e culturale tra Oriente e Occidente come Il mio nome è Rosso di Orhan Pamuk e anche quelli caratterizzati da un'atmosfera esotica e avventurosa, come La trilogia del Cairo di Nagib Mahfuz.

articoli precedenti

aggiungi un commento