VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Renzo Piano a New York City

Foto © 2007 Annie Leibovitz, courtesy of the artist


28.05.2007

Le cittą visibili di Renzo Piano

L'opera dell'architetto genovese raccontata in una mostra monografica alla Triennale di Milano

di Rosa Chiesa

VOTA [ 12345 ] (4 voti)
Ha firmato progetti urbani come la sistemazione dell'area ex Lingotto di Torino o la Postdamerplatz di Berlino ma anche edifici entrati nella storia dell'architettura come il Beaubourg di Parigi, anticonformista monumento alla cultura. A Genova ha risistemato il porto e a Roma ha creato uno spettacolare Auditorium le cui fattezze ricordano i coleotteri. Renzo Piano č una star dell'architettura italiana e internazionale: lo racconta una mostra monografica allestita alla Triennale di Milano, che rimarrą aperta fino al 16 settembre. Il titolo, "Le cittą visibili", č un esplicito riferimento alle famose "cittą invisibili" di Italo Calvino, autorevole voce ispiratrice della sensibilitą dell'architetto. I progetti, che documentano quarant'anni di attivitą, sono esposti in forma di disegni originali, schizzi progettuali e modelli a illustrare gli interventi architettonici e urbanistici che hanno contribuito negli anni a segnare la trasformazione morfo-tipologica del paesaggio urbano, dalla cittą industriale a quella contemporanea postmoderna. Sembra che non gli sia sfuggito proprio nulla: Renzo Piano ha infatti firmato aereoporti, centri multifunzionali, torri, chiese, ponti e cantine vinicole proponendo sempre soluzioni eleganti e misurate, caratterizzate da acutezza progettuale, sensibilitą costruttiva e linguaggio contemporaneo.
Gli edifici di Piano infatti parlano la lingua attuale dell'architettura: pelli trasparenti per gli edifici, permeabilitą, attenzione all'uso del verde, vivibilitą, tutte caratteristiche che oltre a rispondere a istanze della nostra epoca, producono anche bellezza.
"Le cittą visibili" propone una interpretazione dell'opera di Renzo Piano suddivisa in comparti che vanno sotto il nome di "cittą d'acqua", "cittą delle arti", "cittą della musica" e "cittą d'affezione".

Fino al 16 settembre 2007
Triennale di Milano
Viale Alemagna
8,00-6,00-5,00 euro
www.triennale.it

articoli precedenti

aggiungi un commento