VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)

sondaggio

La break-dance

Mi piacerebbe provarla
L'ho provata ma non la pratico
La pratico abitualmente
Non l'ho mai provata e non mi interessa
Non so

05.11.2007

We love Bgirlz!

Una competition internazionale tra breakdancer donne (Bgirlz). Due campionesse (italiane). Un mondo e una cultura ancora relativamente underground tutti da scoprire. Così

di Michele Wad Caporosso

VOTA [ 12345 ] (19 voti)
La break-dance non è il ballo più facile del mondo, soprattutto perché non è solamente un ballo ma una vera attitudine alla vita, un lifestyle che parte da aree nascoste del mondo sub-urbano e arriva nei videoclip come nei musical dei teatri più importanti.
La break-dance richiede ai suoi bboy e bgirlz parecchia forza. Ma è soprattutto la passione che spinge i movimenti. Ancora di più se parliamo di bgirlz, ballerine non convenzionali di una danza potentissima.
Giulie e Coogi sono forse le due migliori bgirlz in Italia: vincitrici delle selezioni italiane nell'ambito dell'Italian Bboy Cup/Battle Of The Year (www.battleoftheyear.it) hanno rappresentato l'Italia alla recente big battle ad Hannover tra bgirlz di tutto il mondo (www.bgirlz.com), classificandosi quarte.
Il loro nome da sfida? Coolie Crew.

Come sei arrivata a praticare una cultura tipicamente maschile? Cosa ti attrae?
COOGI: «Non mi piace pensare all'hip hop come a una cultura maschile, credo di amare l'hip hop proprio perchè questa cultura non si presta a stereotipi di alcun genere, non ha una razza o un sesso che la identificano, e mi attrae perché parla di me e della realtà che vivo tutti i giorni... non mi riferisco al contesto da videoclip dei rappers americani a cui spesso erroneamente la si associa, ma alla realtà quotidiana di tutti quelli che come me vogliono e devono creare qualcosa con poco. Parlo di tutti quelli che devono fare i conti a fine mese con uno stipendio da interinali e che non girano in macchine da parecchie migliaia di euro dicendo di venire "dalla strada"».
GIULIE: «Quando ho iniziato, ad essere sincera, non inquadravo questa cultura come "tipicamente maschile". Oggi, conoscendo meglio l'ambiente (mi riferisco soprattutto all'Italia e alla scena del breaking italiana), forse la definirei "maschilista". Cosa mi ha attratto? Difficile rispondere: l'hip hop, in particolare il breaking, è diventato il mezzo che mi ha permesso di diventare quella che sono e che mi offre la possibilità di esprimermi nel migliore dei modi; è la mia vità, il mio quotidiano, la mia normalità. Quando ami qualcosa o qualcuno spesso è impossibile definire il motivo per cui lo ami..lo ami e basta».

Quattro parole chiave per riassumere il lifestyle, dentro e fuori dal cerchio, di una ballerina di break-dance...
GIULIE: «Determinazione; passione; genuinità; positività».
COOGI: «Passione (per la danza); coraggio (nel mostrare le proprie emozioni e affrontare i propri limiti); amore (per la musica e per la cultura hip hop);rispetto( per se stessi e per gli altri)».

articoli precedenti

aggiungi un commento