VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
E. Hopper dipinge Lighthouse Hill

Edward Hopper dipinge Lighthouse Hill, 1927 @The Arthayer R. Sanborn Hopper Collection Trust, 2005


16.10.2009

Una vita per la pittura

Ecco chi è Edward Hopper

di Elisa della Barba

VOTA [ 12345 ] (4 voti)
Edward Hopper (1882-1967) nasce a Nyack, piccola cittadina sul fiume Hudson, a quaranta chilometri da New York. A 20 anni entra alla New York School of Art, dove si dedica alla pittura con gli insegnanti più famosi di New York. Nel 1913 partecipa all'Armory Show International Exhibition of Modern Art a New York.

È grazie alle incisioni che si mantiene e che riceve i primi riconoscimenti dalla critica, ma anche gli acquerelli avranno numerosi riscontri. Dal 1923 espone con regolarità: viene lodato per la capacità di esprimere quel senso di infinito, potenziale proprio dei soggetti più banali e comuni, e diventa per tutti "il pittore della solitudine".

Nel 1930 il  MoMA acquista House by the Railroad, il primo quadro acquisito dal museo che aveva solo un anno di vita e che, nel 1933, gli dedica la prima retrospettiva. Hopper, appartenente alla corrente del realismo, dipingerà per più di sessant'anni. Sua moglie e musa, Josephine Nivison lascerà la sua opera al Withney Museum of American Art.

articoli precedenti

aggiungi un commento