VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)

Statuetta funeraria


20.10.2009

L'enigma dei Ming

Una mostra, aperta a Treviso dal 24 ottobre al 9 maggio, per celebrare la Cina dei Ming. E una caccia al tesoro, abbinata alla rassegna, per condurre i visitatori alla scoperta dei luoghi pių belli della cittā... (c.s.)

VOTA [ 12345 ] (0 voti)
Si intitola I segreti della Cittā Proibita - Matteo Ricci alla corte dei Ming la grande mostra sulla dinastia cinese dei Ming promossa dalla Fondazione Cassamarca di Treviso alla Ca' dei Carraresi (24 ottobre-9 maggio), in collaborazione con l'Accademia cinese di Cultura Internazionale di Pechino, con la Fondazione Italia Cina e Fabrica, il centro di ricerca e comunicazione del gruppo Benetton.

La Cittā Proibita altro non č che la favolosa reggia di Pechino fatta costruire tra il 1406 e il 1421 da Yongle, terzo imperatore dei Ming. Che si potrā visitare virtualmente, attraverso un modellino in legno di 40 mq che lo riproduce fedelmente in ogni dettaglio. Un'opera mirabile, se si pensa che alla sua realizzazione hanno lavorato per due anni 14 maestri ebanisti cinesi sotto la supervisione di tre architetti.

Nella mostra, curata da Adriano Mādaro, sono esposti oltre 350 reperti, tra oro e gioielli, giade, rotoli di seta dipinti con scene di vita a corte, broccati, bronzi dorati, mobili intarsiati di madreperla... Da non perdere, la grande carta geografica del mondo disegnata da Matteo Ricci per l'imperatore Wanli nel 1607. Molti dei reperti presenti non sono mai stati presentati nemmeno in Cina, perché conservati nei caveaux blindati dei musei.

C'č un'altra ragione per partecipare all'evento. Nei sei mesi d'apertura, infatti, la mostra sarā affiancata da una caccia al tesoro via bluetooth, organizzata in collaborazione con l'Associazione commercianti di Treviso: i visitatori, giunti all'ultima sala, saranno invitati a cercare all'interno delle mura della cittā i pezzi che compongono una sorta di puzzle interattivo. Un percorso per enigmi (come enigmatici erano i Ming...) che andranno decifrati tappa dopo tappa. La mission: divertirsi a scoprire i segreti di un'antica dinastia con le nuove tecnologie multimediali.

articoli precedenti

aggiungi un commento