VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Siracusa

Una tragedia al Teatro Greco di Siracusa


09.05.2007

A Siracusa, Magna Grecia
e nightlife

Rappresentazioni classiche e vivace vita notturna fanno della città siciliana una meta ideale per chi ama il teatro, l'arte, la movida

di Alice Politi

VOTA [ 12345 ] (13 voti)
Sofocle ed Euripide passeggerebbero volentieri sul Lungomare all'ora del crepuscolo, quando il sole all'orizzonte è una palla di fuoco che ipnotizza lo sguardo e nobilita con i suoi ultimi raggi anche gli angoli più cupi e disastrati del vecchio centro storico. Come altri, a quell'ora, siederebbero ai tavoli di un caffé per sorseggiare un tradizionale latte di mandorla o l'aperitivo del momento. E si lascerebbero andare a pensieri, descrizioni, elucubrazioni sulla vita, la morte, il destino...

Per liberare la mente, riavvicinarsi alla natura, "ripassare" la Storia della Magna Grecia (e non solo) non c'è luogo migliore di Siracusa, piccola oasi di mondanità, sulla costa orientale della Sicilia. Meno cosmopolita di Catania, più nottambula e festaiola di Ragusa, quasi eternamente "estiva" nel suo cuore storico (l'isola di Ortigia, che con la sua miriade di locali è anche il fulcro della nightlife cittadina), Siracusa inaugura, proprio in questi giorni, il XLIII Ciclo di Rappresentazioni Classiche (dal 10 maggio al 24 giugno) portando in scena le Trachinie di Sofocle e l'Eracle di Euripide.

Ma le tragedie classiche sono soltanto il preteso. Per scoprire, a piccoli passi, una città mediterranea che è un ponte fra passato e presente, fra culto dell'antica Grecia e attrazione per le nuove tendenze internazionali.

articoli precedenti

aggiungi un commento