VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)


04.01.2008

Viaggio western in Sardegna

Scopri la Sardegna dei film di Sergio Leone, circondata da paesaggi che sembrano appartenere all'Americaca dei pistoleri

di Tamara Ferrari

VOTA [ 12345 ] (8 voti)
E chi l'ha detto che per rivivere le magiche atmosfere del West ci si debba per forza allontanare dall'Italia? Nella penisola del Sinis, in Sardegna, i paesaggi sono talmente simili a quelli dei pistoleri e cowboy del film americani che Sergio Leone pensò di trasformarli in set per i suoi film. Qui si possono rivivere gli echi del western all'italiana, con semplici e splendide escursioni, in un ambiente da favola e, persino, a pochi passi dal mare, tra boschi, sorgenti e stagni. Come quelli di Sale Porcus, Is Benas e Pauli Murtas, selvaggi e autentici come non mai, dove vivono l'airone rosso, cenerino e bianco, la volpoca, il germano reale e il fenicottero rosa. Attorno alle paludi, poi, la sabbia si stende per molti ettari, creando una zona semi-desertica, che ricorda i paesaggi del Messico del Nord.

Qui la Cooperativa turistica Sinis organizza soggiorni con escursioni a cavallo in stile western. Si può scegliere di trascorrervi un weekend oppure approfittare del pacchetto di cinque giorni, da dedicare interamente alla scoperta della Penisola del Sinis e del Montiferru, un antico massiccio vulcanico formato da trachiti e basalti, con vette che arrivano a 1.050 metri,dove è possibile cavalcare tra ampi e fitti boschi secolari di lecci, sughere e rigogliosi castagneti. Il tutto con l'aiuto di una guida esperta.

Informazioni: Cooperativa Turistica Sinis, Narbolia (Oristano) e-mail: sinis@coopsinis.it

articoli precedenti

aggiungi un commento