VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)

CHINATOWN: SCOPRI LE METE TOP


21.02.2008

La Cina altrove
Chinatown a Singapore

Nella multietnica città-stato nel cuore nel far East, l'etnia
cinese si è riservata, nella zona urbana, un quartiere
brulicante, coloratissimo e ricco di storia. Di Rossella Fiore

VOTA [ 12345 ] (6 voti)
Caotica e coloratissima, la Chinatown di Singapore è il risultato di anni di restauro, ampliamento e opere di ammodernamento di quello che era il distretto cinese della prima metà dell'Ottocento. Allora, era solo un piccolo quartiere popolato esclusivamente da uomini cinesi trasferitisi qui dalla zona di Xiamen Fujian in cerca di fortuna.
Per cogliere il colore della Chinatown d'un tempo, e conoscere la difficile vita dei primi immigrati cinesi, basta fare tappa all'Heritage Center (in Pagoda Street). Lì, in un piccolo palazzo di due piani vi sono ancora, visitabili, le abitazioni dei primi abitanti del quartiere.

Del passato, il quartiere cinese odierno ha conservato il ritmo alacre tipico dell'etnia cinese, i colori sgargianti delle sete e soprattutto la passione per la cucina, che si consuma ad ogni angolo, nei piccoli ristoranti sparsi ovunque, ma soprattutto nel Maxwell centre, un passaggio coperto popolato da chioschi di cibi prêt-à-manger.

Il chinese district di Singapore accoglie il turista con edifici di dimensioni, stili e destinazioni d'uso differenti: all'ombra delle svettanti e anonime costruzioni destinate ad abitazioni popolari ci sono le coloratissime shop-house, ovvero le case-bottega, ieri luogo di lavoro e riposo dei negozianti cinesi, oggi ambitissimi appartamenti con affitti da capogiro. Qui, tra i coloratissimi articoli di cancelleria, le lanterne di carta scarlatta e le ceramiche finemente decorate, si possono ancora scovare farmacie che conserva i rimedi dell'antica tradizione cinese.

Chinatown come l'Olimpo
La brulicante Chinatown vi stupirà per la densità di bancarelle e ristoranti. Ma anche per la quantità di luoghi di culto differenti concentrati in quella zona. A poche centinaia di metri l'uno dall'altro, sorgono il tempio taoista di Thian Hock Keng o Tempio della Felicità Celeste (Amoy Street), il tempio induista Sri Mariamman (South Bridge Road), riconoscibile per il suo pantheon di dei posto sull'entrata, la moschea araba Jamae Chulia (in North Bridge Road) e il gigantesco tempio buddhista, che si staglia tra le bancarelle del passaggio pedonale.

articoli precedenti

aggiungi un commento