VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)

La spiaggia di Djerba


23.03.2009

Djerba di charme


Dalle spiagge ai musei, dalle spa ai laboratori degli artigiani: breve guida alla scoperta dell'isola tunisina di Antonella Gemma Tereo

VOTA [ 12345 ] (7 voti)
L'isola di Djerba conquista sempre di più, per un fascino forse ancora nascosto. La sua vocazione sembra essere quella del lusso e del benessere, ma solo se accessibili. Per la Thalassoterapia, ovvero per l'uso di acque dolci, salate e termali nei trattamenti all'avanguardia, la Tunisia è al secondo posto nel mondo. Ed ecco perché è sempre più facile abbinare una semplice vacanza relax, in qualsiasi zona dell'isola, a una di charme, senza spendere capitali. Il panorama si alterna tra costa e spiaggia, alta e bassa marea, offrendo riparo persino ai fenicotteri rosa che a fine inverno scelgono l'isola per una sosta...

L'interno dell'isola è poi una continua scoperta: a poca distanza tra loro ci sono località che sono piccole perle da visitare. Da non perdere ad esempio il Museo del Patrimonio tradizionale di Djerba, nella capitale Houmt-Souk che rivela antichissime origini e forti tradizioni. Tessuti, accessori, attrezzature e mobili di famiglie antiche sono immagini del passato dell'isola.

Oltre alle moschee, sono poi incredibilmente numerose le sinagoghe. La Ghriba è la più famosa per i suoi mosaici dal turchese al bianco. Un centro culturale nei pressi di Midoun è adatto all'incentive come al pubblico, con il suo Parco Djerba Explore (www.djerbaexplore.com), dove è possibile visitare con un biglietto d'ingresso di circa 10 euro un'area che include in primis il museo Lalla Hadria: oltre 1000 opere d'arte del Maghreb, Mackrek e della Tunisia.

Nella zona sud-ovest poi, nei pressi di Guellala, si trovano laboratori en plein air dove artigiani locali lavorano l'argilla con acqua dolce o salata (da cui derivano ciotole o quindi giare di colore più o meno rossastro). Cotto in cumuli sotterranei e sotto tronchi di palma, il vasellame tipico locale nasce da metodi antichi e si presta ancora oggi al trasporto di olive e d'olio così come alla pesca dei polpi, molto diffusa sulla costa.

Nella zona sono molti poi i villaggi berberi dove i costumi e la lingua resistono al tempo. E poi il mare, la spiaggia... ed una temperatura media di 20-22 gradi, ideale per dimenticare l'inverno europeo!

articoli precedenti

aggiungi un commento